Advertisement
Fashion

Jeffrey Campbell: non solo Lita.

staff
14 marzo 2011


Lita è un nome molto breve per una passione molto grande e contagiosa: è infatti questo il nome del modello di stivaletti firmati Jeffrey Campbell che nelle passate stagioni ha fatto girare la testa delle fashioniste di tutta la blogosfera (e non solo).
Accantonati gli interrogativi di tipo estetico, le amanti delle Lita sono state concordi nell’affermare che sono calzature comode e versatili, e per mesi le hanno indossate in ogni occasione.
Cosa succederà quando la primavera farà venir voglia di cambiamenti sia nel guardaroba che nella scarpiera?
Sarà l’occasione di comprare una nuova versione delle loro scarpe del cuore, naturalmente!
Come Lita-fab, il modello in tessuto che sembra ritagliato direttamente dal divano della nonna e che, per questo, è ancora più irresistibile.
Per chi durante la bella stagione preferisce scoprire i piedi ma non vuole rinunciare all’azza dell’adorato stivaletto, viene in aiuto Foxy-Wood, una t-bar spuntata con lo stesso piglio grintoso di Lita, disponibile nella versione tappezzeria ma anche in suede rosa oppure coperta di glitter argentati.
Stesse altezze per i sandali San Diego e Big Girl, mentre zeppe e zatteroni si vestono di stoffa multirighe, sughero, suede traforato, pelle e corda nei modelli Virgo, Be Well, Corkey, Franklin, Gemini e Ping Pong, per citarne alcuni.
Quello che stupisce di più, a questo punto, sono i modelli come Hepburn, un mocassino bicolore, o il mezzo tacco bon ton di The Situation e Dorris: il successo di questo marchio è direttamente proporzionale alla sua capacità di ispirare molti tipi di look e la ditta stessa non nasconde di lasciarsi continuamente ispirare dalla risposta che riceve dalla propria clientela, sparsa in tutto il mondo, anche nei suoi angoli più sperduti.

 

Irene Di Natale


Potrebbe interessarti anche