News

Justin O’Shea divorzia da Brioni

Clarissa Monti
5 ottobre 2016

justin-oshea-leaves-brioni-ca

Brioni dice addio Justin O’Shea: un matrimonio lampo, dato che la direzione creativa del brand nell’orbita del colosso francese Kering gli era stata affidata solo ad aprile 2016, dopo l’uscita di scena di Brendan Mullane.

La prossima collezione autunno/inverno 2017 non sfilerà ma verrà presentata ai buyer nello showroom di Milano a partire da metà novembre 2016”, spiega in una nota ufficiale l’a.d. del marchio Gianluca Fiore. Proseguendo poi: “La strategia di rivitalizzazione di Brioni avviata all’inizio di questo anno, continuerà attraverso un piano di lungo termine volto ad affermare il marchio come leader nell’abbigliamento maschile di lusso”.

schermata-2016-10-05-alle-13-20-43

Il divorzio pare aver scaturito qualche attrito, vista la reazione piccata di O’Shea, che sul suo profilo Instagram ha postato l’immagine dell’ingresso del negozio Brioni a Parigi simile a una bara, commentando sacrasticamente: «The @brioni_official coffin».

Del resto nessuna sorpresa, dato l’animo provocatore e irriverente che ha sempre contraddistinto l’ex di Mytheresa e che l’ha portato negli scorsi mesi ad un ambizioso rilancio d’immagine del brand, grazie a Paris One, una collezione dall’inedita allure rock nella formula del see-now-buy-now, e all’inaugurazione di un pop up store al Dover Street Market di Londra.

Nulla si sa, per ora, su quale futuro avrà la direzione artistica di Brioni, nè sui progetti di O’Shea, anche se non è affatto esclusa la possibilità di un ritorno di fiamma con Mytheresa.


Potrebbe interessarti anche