Green

Justo whatever you want

staff
15 giugno 2013

E’ nato un progetto che vuole sensibilizzare il consumatore medio sul tema della risorsa acqua e di quanto sia preziosa per il nostro pianeta. Parliamo del giovanissimo team di JUSTO WHATEVER YOU WANT, agenzia di comunicazione.
Ponendo l’accento su quanto la preziosa acqua sia immeritatamente data per scontata, poichè facilmente reperibile, i ragazzi di JUSTO si rivolgono prevalentemente al pubblico italiano per mostrarci la dura verità: il nostro Paese è la prima nazione in Europa e la terza in tutto il mondo (in coda a Canada e Stati Uniti), a sprecare acqua.
L’acqua è effettivamente una risorsa limitata ed in notevole diminuzione, per questo è necessario e doveroso evitare gli sprechi e diffondere l’informazione a riguardo. Si pensi che occorrono 2.700 litri d’acqua per fabbricare una sola maglietta di cotone e 10.000 litri per un paio di jeans.
L’obiettivo finale è anzitutto quello di educare, specialmente le nuove generazioni, all’utilizzo di prodotti di tendenza nel mondo della moda che siano però waterless; altrettanto importante è premere sulle aziende affinché sostituiscano il cotone con materiali tessili a basso impatto ambientale. JUSTO quindi propone un utilizzo responsabile dell’acqua, evitando inutili sprechi ed istruendo ad un consumo responsabile delle risorse naturali a nostra disposizione.

Il sito web è adatto a garantire la continua diffusione delle informazioni: veloce e innovativo, i post sono molto piacevoli allo scorrimento poiché semplici e di contenuto immediato. L’appassionata dedizione di un team di giovani creativi determina l’attento lavoro rivolto all’informazione diretta, attenta ed esaustiva.
Il blog si dirama in due sezioni: la prima, riferita all’ambito delle aziende e dei progetti sostenibili, si allinea alla seconda, dedicata maggiormente alle nuove proposte dei green fashion designer.
E’ questo il caso di Wave-O, brand di t-shirt prodotte utilizzando un esclusivo tessuto derivato da cashmere, composto di cotone organico e fibra di latte. Semplice ma d’avanguardia, questo materiale rispecchia la natura poliedrica del duo di giovani appassionate di moda ed etica che ne hanno scoperto l’impiego.
Il brand YOJ è un’altra delle proposte JUSTO: di origine polacca, nato dall’idea di Michal Lojewski, appassionato di arte, moda ed ambiente, ricerca l’utilizzo di materiali innovativi che possano deteriorarsi nel tempo per seguire naturalmente il processo biologico delle fibre.

Margot Bowman e Diana Auria Harris, entrambe designer londinesi, hanno invece sviluppato la linea di costumi Swimwear SS13, basata sull’uso dell’Econyl, poliammide di riciclo da prodotti di scarto.
Per quanto riguarda i progetti italiani, infine, al momento più in vista riguardo le tematiche fashion green si notino “Fashion Duel” e “Clean Graffiti”, entrambi rappresentati da Greenpeace e dall’audacia della bellissima testimonial Valeria Golino.

Lucia Marelli

justoblog.com
info@justoblog.com


Potrebbe interessarti anche