Children's

Kids’ inspiration: Caucasian style

Martina D'Amelio
13 gennaio 2013

La nuova frontiera del childrenswear? Archiviati i Paesi più conosciuti a livello mondiale, la moda bambino punta alle zone più impensabili. Se la Russia si conferma nel 2011 al primo posto tra i mercati di sbocco del fashion in taglie in mini, con una crescita pari al 24%, non sono da meno le regioni caucasiche. Grandi brand hanno scelto questi inesplorati territori per farsi conoscere da una clientela cosmopolita, esigente e assolutamente incline a comprare prodotti di qualità made in Italy. E se Monnalisa è già presente nell’area, con due monomarca, in Armenia, a Yerevan e nella Dubai del Caucaso, Baku, in Azerbaigian, Simonetta è l’ultima arrivata in questa città, con uno shop di gruppo che accoglie la label omonima e quelle in licenza – marchi del calibro di Fay, Roberto Cavalli Junior e Fendi.

E gli altri big player del childrenswear? Scendono in campo con partner prestigiosi nei multimarca più all’avanguardia o preparano lo sbarco, firmando collezioni ampiamente ispirate a queste regioni, dove la stagione fredda è davvero rigida. Così, ampio spazio alla pelliccia, ai tessuti morbidi e avvolgenti e ai dettagli brillanti, per un inverno lussuoso in puro stile caucasico!

Martina D’Amelio


Potrebbe interessarti anche