Moto

KTM 1290 Super Duke R 2017: arriva La Bestia versione 2.0

Alessandro Spada
11 aprile 2017

Nel 2014 KTM ha stupito il mondo presentando una moto creata senza sottostare alle solite “leggi” del marketing, ma ascoltando solo l’istinto e le passione dei propri tecnici ed ingegneri: ha preso così vita la 1290 Super Duke R, meglio conosciuta come “La Bestia”.

A Mattighofen, i tecnici della KTM che non sono soliti stare con le mani in mano accontentandosi del loro successo, hanno presentato, solo a tre anni di distanza, la loro rinnovata supernaked. Il look della nuova 1290 Super Duke R 2017 risulta ancora più aggressivo, grazie alle nuove carene laterali molto spigolose e rastremate, al nuovo gruppo ottico anteriore a LED con luci diurne DRL e al telaio reggisella totalmente a vista (in KTM hanno pensato che fosse troppo bello per nasconderlo con delle carene).

Il motore, pur rispettando le severe normative Euro4, adesso eroga 177 cv (4 in più della precedente versione) e 141 Nm di coppia, grazie a camere di combustione ridisegnate, a valvole di aspirazione in titanio (più resistenti e leggere), a cornetti di aspirazione più corti (che fanno guadagnare 500 giri di motore in più) e a teste dei cilindri dotate di nuove camere di risonanza.

Il risultato, riassunto in poche parole, è una potenza massima superiore al modello precedente, un’erogazione più fluida, una riduzione del 10% delle emissioni di CO2 e un consumo inferiore di carburante.

L’elettronica può contare su tutti i “gadget” più esclusivi e raffinati oggi disponibili sul mercato, come la strumentazione digitale con display TFT a colori, l’acceleratore elettronico Ride-By-Wire, il traction control MTC e l’ABS Bosch con funzione cornering (per frenare in sicurezza anche a moto piegata).

Attingendo dal catalogo accessori di KTM è poi possibile selezionare due pacchetti elettronici aggiuntivi: il “Performance Pack” e il “Track Pack”. Il primo include il sistema MSR di regolazione della coppia del motore in rilascio del gas (per inserimenti in curva più fluidi), il cambio elettronico Quickshifter Plus (permette di salire o di scalare di rapporto senza l’uso della frizione) e il KTM My Ride (che dà la possibilità di collegare il proprio smartphone alla moto). Il secondo invece include il Launch Control (per partenze fulminee), la disattivazione dell’anti wheeling (per gli amanti delle impennate) e il settaggio del controllo di trazione su 9 livelli di intervento.

Il telaio è rimasto invariato, mentre le sospensioni, sia la forcella che il monoammortizzatore, sono state dotate di molle più rigide e di un settaggio più sportivo.

La posizione in sella è stata leggermente modificata e caricata in avanti grazie all’uso di un nuovo manubrio più largo e basso rispetto al precedente.

La nuova KTM 1290 Super Duke R è disponibile presso le concessionarie in due colorazioni dedicate: nera con telaio e cerchi neri, oppure bianca con telaio arancione-bianco e cerchi arancioni.

“La Bestia” 2.0 si prepara ad alzare ulteriormente l’asticella nel segmento delle supernaked con prestazioni pazzesche, un design “minimal” da urlo e un reparto elettronico da vera superbike! Le concorrenti sono avvisate…


Potrebbe interessarti anche