Gossip

L’11 settembre ha ucciso Donna Summer?

staff
19 maggio 2012

Donna Summer sarebbe stata uccisa dalle polveri dell’attentato dell’11 settembre. La regina della disco music, scomparsa ieri in Florida all’età di 63 anni, al momento del crollo dei due edifici nel 2001 si trovava nel suo appartamento di New York, situato nelle vicinanze del World Trade Center. Sembra che dopo la diffusione della nube tossica, la star abbia avvertito i primi malori e le sia stato diagnosticato il cancro ai polmoni che l’ha portata alla morte. Secondo quanto riportato dal Sun, la cantante dichiarò anche di aver avuto anche dei sogni premonitori a riguardo.

Donna Summer rimase scioccata dall’esperienza: “Non potevo uscire – raccontò al tabloid britannico qualche anno dopo l’accaduto, nel 2008 – non volevo parlare con nessuno. Ho dovuto tenere le finestre chiuse e rimanere nella mia camera da letto. Sono andata in chiesa e la luce è tornata nella mia anima. Quella pesantezza non c’era più”.

Sempre secondo quanto riportato dal Sun, i medici avrebbero confermato la possibilità che la malattia della cantante fosse dovuta a quelle polveri. Circa 1000 persone che l’11 settembre si trovavano sul luogo degli attentati, morirono per l’esposizione al pulviscolo tossico originato dal crollo, che conteneva piombo, asbesto e mercurio. Di queste mille, circa 350 morirono di cancro ai polmoni, proprio come Donna Summer.

 

Fonte: TMNews


Potrebbe interessarti anche