Advertisement
Fashion

La borsetta, che magia!

staff
27 febbraio 2012

Louis Vuitton

La parola “accessorio” deriva dal latino “acceder”, che significa aggiungere, accrescere. La sua etimologia quindi, gli attribuisce un’ importanza che va al di là del concetto di qualcosa di secondario e superfluo. Gli studiosi hanno distinto gli accessori in due grosse categorie: innanzitutto gli accessori che si portano sul corpo, di cui fanno parte le acconciature, le calze, le calzature; poi, quelli che si portano in mano, come borse, ventagli, ombrelli e ombrellini, bastoni, fazzoletti.

E’ senza la dubbio la borsa, l’accessorio per eccellenza, che caratterizza questo secondo gruppo: “quando è sbagliata si deve cambiarla; quando la si compra bisogna provarla; quando la si lascia da qualche parte rivela molto del carattere di chi la possiede” scrive Daniela Bianchini.

La sua funzione originaria è quella di custodia del denaro; ciò la rende oggetto legato al commercio: si può quindi affermare che la nascita della borsa vada di pari passo con la comparsa della moneta, avvenuta circa mille anni prima della nascita di Cristo. Il nome “borsa”, in particolare, deriva da “byrsa”, parola greca che indicava il cuoio; da ciò è facile intuire che probabilmente le prime borse erano confezionate con questo materiale. Inoltre, nelle società antiche era l’uomo a svolgere le attività legate all’uso del denaro, dunque la borsa era soprattutto uno strumento maschile. Oggi, come sappiamo, è esattamente il contrario, anche se con qualche sfumatura!

La storia di questo accessorio, tuttavia, col tempo ha assunto dei risvolti decisamente più vivaci e frivoli rispetto a quelli esclusivamente economici; questo l’ha resa un oggetto costantemente in bilico tra la sua funzione contenitiva e la sua esteriorità mondana e modaiola.

Sicuramente è uno degli accessori più indispensabili. Infatti, da un punto di vista simbolico, la borsa rappresenta il potere femminile di contenere e conservare, quindi la capacità di donare la vita e preservare la salute; inoltre viene anche associata alla necessità di proteggere ciò che è prezioso o ritenuto tale.

La borsa è il nostro micromondo privato, un contenitore segreto dove racchiudiamo tutto quello di cui non possiamo proprio fare a meno durante l’arco della giornata. Diviene così un oggetto rassicurante: è come un pezzo di casa, una proiezione di noi stessi che ci dà forza, un sostegno nelle situazioni sociali. Secondo lo psicologo Desmond Morris questi oggetti rappresentano barriere tra noi e il mondo esterno e proprio per questo ci infondono sicurezza. Tuttavia è un involucro che ama farsi notare: gioca con i colori, le forme, i materiali. Forse proprio questa doppia valenza – questa apparente opposizione tra la dimensione interiore e quella esteriore – la rendono un oggetto tanto interessante, che attrae senza svelare, che nasconde ma allo stesso tempo attira l’attenzione.

Un quarto d’ora di ritardo per rimediare alla scelta di una borsa sbagliata, da parte di una donna, è quindi del tutto accettabile e va sempre concesso, anche se non capito o condiviso dal – così detto – sesso forte!

Per questa primavera-estate, proprio per essere sicure di non sbagliare, le donne devono decisamente puntare sull’esteriorità dell’accessorio: dunque avere con loro una borsetta colorata, che ben si faccia notare dal pubblico. I  colori predominanti sono: in primis l’arancione, anche fluo, come la Falabella proposta da Stella McCartney; seguono il rosso, il giallo e il verde (in particolare nella tonalità del verdeacqua). Oltre a Stella McCartney, le case di moda che più hanno voluto osare, utilizzando principalmente colori pastello e qualche tinta vivace sono Balenciaga, Fendi – con la sua ormai famosa Peekaboo, presentata nel nuovo color ciliegia -, Marc Jacobs e Louis Vuitton.

Insomma, anche quest’anno, ogni donna potrà scegliere ed accaparrarsi la borsa con il colore che meglio la rappresenta e le si addice. A voi la scelta!

 

Stefania Riba

  • Stella McCartney

  • Stella McCartney

  • Stella McCartney

  • Louis Vuitton

  • Louis Vuitton

  • Louis Vuitton

  • Louis Vuitton

  • Louis Vuitton

  • Louis Vuitton


Potrebbe interessarti anche