News

La femme fatale di Meissen

Alberto Corrado
25 febbraio 2014

Dress Ivy_Dress Gorgina_Dress Nadja_MEISSEN COUTURE FW 2014-2015bis

La nuova collezione Meissen Couture per la prossima stagione fredda è stata durante la Settimana della Moda in un’ambientazione da sogno, la celebre Villa Meissen in Via Montenapoleone 3, che per l’occasione si è trasformata in uno scenario scintillante.
Frida Weyer, designer si è ispirata all’esuberanza sfavillante degli anni ’20 fino alla fine degli anni ’30, quando la vita era vissuta, in primo luogo, in ragione dell’ispirazione.
Eleganza intramontabile e fascino sensuale, mentre lo sguardo si concentra sulle spalle, che diventano metafora della forza di una donna che comanda e seduce.
Gli elementi di lingerie, impreziositi da raffinato pizzo, ricordano i peccaminosi boudoir, mentre uno spacco profondo o una scollatura audace sulla schiena, riportano alla mente le dive di Hollywood. I primi ornamenti indiani, che rievocano i dipinti asiatici su lacca dell’archivio della Manifattura Meissen, che custodisce 300 anni di storia, hanno ispirato i ricami declinati in tonalità metallizzate o blush, che impreziosiscono chiffon di seta, organza e crêpe. Piume e frange rendono i modelli ancora più dinamici, mentre ogni sospiro e persino il minimo movimento rivelano una passione vibrante.

Gabriella Magnoni DompŽ

All’insegna del minimalismo, la palette cromatica si tinge di tonalità raffinate dello champagne e delicate sfumature rosate, senza trascurare un mora intenso e un nero seducente.
Hanno partecipato all’evento organizzato da Meissen assieme a Vogue Italia: Christiana Kurtzke (Ceo world Meissen), Paolo Novembre (Chairman Meissen), Frida Weyer (stilista della Meissen Couture), Franca Sozzani, Marta Marzotto assieme Hofit Golan, Giuseppe Mondani, Eleonora Carisi, Candela Novembre, Eleonora Garau, Elisa Nalin, Frida Weyer, Francesca Airoldi, la top model Nadja Auermann, Gabriella Magnoni Dompè, Max Sortino, Cesare Cunaccia, Hofit Golan, Dalira Uwonkunda, Joan e Simon Tamer, Lorenzo Carvelli, Alice Furnari, Guido Taroni, Robert Rabesteiner, Maria Mantero, Victorya Boniam e Laura Morino Teso.

Alberto Corrado


Potrebbe interessarti anche