Fitness & Wellness

La maratona di New York: un 2013 di corsa!

Alessio Rinelli
30 settembre 2013

NYC Marathon

Si avvicina un appuntamento sportivo celeberrimo, insostituibile per gli appassionati di fitness e, in particolare, di corsa. La maratona di New York è un evento capace di coinvolgere e appassionare, mai deludente e ricco di novità tanto quanto di tradizione. Si tratta di una corsa annuale di 42.195 metri che si snoda attraverso i cinque grandi distretti di NYC. É inoltre la maratona più partecipata al mondo: sono ben 43.545 gli atleti giunti al traguardo nell’edizione del 2009. Insieme alla maratona di Boston e a quella di Chicago è la più rilevante competizione di corsa degli U.S.A. e fa parte delle World Marathon Majors. La prima edizione della gara risale al 1970: 127 concorrenti, un centinaio di spettatori ed un vincitore, Gary Muhrcke. Dal 1970 ad oggi le dinamiche organizzative e la realizzazione dell’evento sono radicalmente mutati: l’enorme popolarità della maratona obbliga gli organizzatori ad accettare solo una parte delle migliaia di richieste formulate da atleti professionisti ma anche amatoriali. Secondo i dati degli organizzatori risulterebbe che complessivamente abbiano preso parte alle prime quaranta edizioni della maratona di New York circa 700.000 persone. Sono ben 2 milioni e 315 milioni gli appassionati che seguono la corsa in diretta sulla NBC: un numero straordinario, testimonianza di come anche la corsa possa stupire il grande pubblico ed avvicinarlo alla sensibilità sportiva.
Tradizionalmente la maratona di New York si svolge nella prima domenica di novembre. A superare la delusione connessa all’annullamento dell’edizione 2012 a causa del passaggio dell’uragano Sandy interviene la competizione del 2013. La 44esima edizione, che si svolgerà il 3 novembre di quest’anno, si preannuncia davvero ricca di sorprese. Ai nastri di partenza si attendono i migliori maratoneti del mondo: fra i grandi nomi, il keniano Geoffrey Mutai, con un personal best di 2h04’15” corso a Berlino lo scorso anno, nonché campione uscente della maratona di NY, ma anche il campione olimpico e mondiale di specialità, l’ugandese Stephen Kiprotich, che come personal best ha 2h07’20” corso nel 2011. A rappresentare l’orgoglio tricolare l’italiano Daniele Meucci, che arriva con il 2h13’49” di Roma 2010.
Non rimane che seguire la competizione, augurando un forte “in bocca al lupo” ai partecipanti e nell’auspicio che l’evento contribuisca alla crescita della passione per il fitness e l’attività sportiva.

Alessio Rinelli