Beauty

La mia piega perfetta dai parrucchieri cinesi

Benedetta Fiorini
1 luglio 2013

Sarà il caldo di questi giorni, sarà la sessione estiva di esami che mi sta lentamente consumando, sarà il desiderio di spendere meno di 15 euro per ritrovare un aspetto lontanamente umano dopo ore passate sui libri ad avermi condotto dal nuovo parrucchiere cinese da poco aperto sotto casa mia e, ironia della sorte, adiacente al negozio Aldo Coppola inaugurato appena sei mesi fa.
I prezzi oscillano tra i sei e gli otto euro per una piega, dodici per il taglio, e tra i venti ed i quaranta per colore, colpi di sole e mèches.

Al ritmo di un’assurda dance cinese di sottofondo, il ragazzo che poco prima mi ha fatto lavaggio e crema ora mi sta chiedendo come voglia la piega, per nulla impaurito della mia folta chioma di ricci, evento quasi insolito dal momento che, in alcuni saloni, c’è chi è stato capace di delegare la piega ad altri ammettendo di non essere in grado di poterla gestire.
Dopo 20 minuti, piastra compresa, il risultato è stato a dir poco strabiliante: non solo la piega era perfetta ed aderente a quando da me richiesto, ma la tecnica utilizzata mi ha piacevolmente stupito per efficacia e velocità.

Unica nota: non sempre gli shampoo esposti sugli scaffali sono realmente quelli utilizzati, è sempre meglio provvedere portando i prodotti da casa, o, al massimo, chiedere di farveli aprire davanti ai vostri occhi.

Uscita con (solo) otto euro in meno, una tessera fedeltà e un sorriso stampato in volto, ho iniziato ad andare a caccia di altri centri cinesi, testando anche una nails spa nella quale dieci piccole ragazze cinesi, una di fianco all’altra, lavorano senza sosta per garantire manicure perfette a prezzi super accessibili.

Provare per credere!

Alcuni indirizzi:
Parrucchieri:
Principe, via Cesare Correnti 22, Milano (MM2 S.Ambrogio)
Sabrina, Via  Andrea Solari 3, Milano (MM2 S. Agostino)

Nails Spa:
Tong Tong, Via Cesare Battisti 19, Milano (MM3 Missori)

Benedetta Fiorini


Potrebbe interessarti anche