La mia Roma, dieci indirizzi per ritrovare tempo

Tiziana Cosso Olivetti
10 marzo 2017

Roma dona il meglio nelle mezze stagioni, quando l’aria è tiepida e profumata in primavera o dolce  e ambrata in autunno. Voglio regalarvi dieci miei indirizzi speciali, indirizzi che per me sono punti di riferimento e in cui ritorno spesso, indirizzi in cui mi sento a casa. Sono posti unici e preziosi non solo per lo shopping, ma per il contesto in cui si trovano, nella scenografia di una città unica al mondo.

  • Sala da tè Babingtons – Solo 100 sterline di investimento, nel 1893, furono necessarie per aprire questa sala da tè che diventa uno dei locali storici della capitale, all’inizio aperta in via dei due Macelli e poi successivamente a fianco della scalinata di Trinità dei Monti. Il momento per entrare è sempre buono: dalla colazione al pranzo al tè delle cinque, come tradizione. Locale splendido, merita una visita.

  • Antico Caffé Greco – Una pausa irrinunciabile, per me, questo Caffé che ha un fascino assoluto. Innanzi tutto esiste dal 1760 e contiene al suo interno 300 opere d’arte che lo rendono la più grande galleria d’arte privata aperta al pubblico del mondo. Il mattino presto è perfetto per i cornetti appena sfornati e per bere un caffè in tranquillità, prima che diventi un punto nevralgico del turismo romano.

  • Campo De’ Fiori – Un mercato speciale e pittoresco nel cuore della Città Eterna, deve il suo nome al fatto che nel quattrocento qui c’erano prati fioriti. Unica piazza storica di Roma dove non è presente una Chiesa, Campo De’ Fiori è sempre in fermento: dal mattino per il suo mercato alla sera per la movida nei locali alla moda. Un mazzo di fiori comprato qui è speciale.

  • Via del Governo Vecchio – Una passeggiata in questa via ricca di negozi fusion è d’obbligo. Artisti, designer, palazzi antichi e locali piacevoli la fanno da padrone. Io trovo sempre qualche cosa da comprare, dal paio di orecchini di design al vestito vintage alle ballerine verde brillanti. Della serie, ce n’è per tutti!

  • Musa Luxury SPA – La mia urban SPA di riferimento, dietro piazza Navona, in via della Pace. Creata dall’imprenditrice Daniela Chioccia, Musa ha tre sedi in città, ma questa è un vero e proprio bijou. Situata all’interno di uno storico palazzo, racchiude al suo interno il vero respiro del benessere nell’Antica Roma. La suite progettata per due persone è quanto di più lussurioso si possa immaginare. Candele e travertino, frutta e tisane, la vasca idromassaggio che sembra scolpita nella roccia e le sapienti mani di Alessandra e Salvo. Provare per credere.

  • Silvera Profumi d’Autore – In via di Ripetta, questa è certamente la profumeria artistica di riferimento che consiglio a chiunque sia alla ricerca di un profumo particolare e non commerciale, che abbia il desiderio di un’essenza unica e speciale. Le migliori fragranze della profumeria di nicchia sono proprio qui.

  • Prada – Certo, basta il nome per spiegare quello che si cela dietro l’iconico brand italiano. Ma non tutti sanno che una puntata nella boutique romana vale la pena anche per la vista unica che hanno le sue finestre. Provare gli ultimi modelli di scarpe mentre il tramonto illumina la Chiesa di Trinità dei Monti, si può dire che non ha davvero prezzo.

  • Vanessa Foglia by Abitart – In via della Croce si trova la boutique storica della visionaria designer Vanessa Foglia. Un’amica per me, una stilista eclettica per molti. Colori e tessuti, abiti e arredi, esercitazioni creative che hanno conquistato celebrities e romane che non vogliono essere omologate.

  • Le Jardin De Russie – All’interno dell’iconico Hotel de Russie non mi faccio mai mancare una puntata nel suo giardino segreto, riservato agli ospiti. Una colazione o un brunch, un light lunch a base di astice e aragosta o un aperitivo al tramonto rendono tutti più felici. Il momento migliore è il mattino della tarda primavera, quando l’umidità della notte fa sprigionare il profumo dei gelsomini in un tripudio di dolcezza. Mai colazione è migliore di questa.

  • Fratelli Ciavatta – Mio indirizzo di riferimento per la spesa gourmet. Locale storico a pochi metri da Fontana di Trevi, la sua gastronomia è l’equivalente di un negozio di gioielli: tartufi, salumi di prima scelta, caviale, pasta fresca, formaggi, olio e aceto delle migliori provenienze, vini e champagne di prima scelta. Patrizia e Massimo vi sapranno consigliare i prodotti migliori, dal paté più prezioso al semplice ed irripetibile panino con la mortazza (mortadella ndr).