scopri il mondo di Francesca su www.amilanopuoi.com

A Milano Puoi

La Milano più bella e nascosta? A Milano puoi è su Luuk Magazine

Francesca Noè
23 maggio 2017

Un’amicizia che ha il profumo dei banchi di scuola. Quante persone si conoscono, da piccoli. E i ricordi rimangono scolpiti, indelebili, definiti. Le opinioni sono bianche o nere e i caratteri marcati. E quando cresci, quel pensiero su quel tuo amico resta uguale, anche se l’età ha smussato tutti gli angoli del suo carattere. Flessibilità, dicono… Ma tu vedrai sempre il tuo compagno che al picchetto stava in prima fila, quel ragazzo svogliato che all’ultimo banco faceva fatica a rimanere sveglio, il secchione che invece non ti è mai stato simpatico.

E poi la vedi, quella persona che pensi diventerà qualcuno. Quel tuo amico che inizia a fare qualcosa in prima persona, mettendosi in gioco, e pian piano costruisce il suo futuro.

A me è successo con Francesca, che studiava filosofia ma lo vedevi che aveva l’arte negli occhi. Ora, a Londra, si è laureata in ambito musicale e ha una presenza scenica incredibile. Con Gabriele, la vena rossa nel sangue, a 27 anni è già alla sua seconda promozione in Microsoft. Con Nadia, che è sempre stata allegra, creativa, piena di energia. Ma soprattutto appassionata fino al midollo (di motorsport). Ora, a Londra, lavora in Oktagon.

E così Luca, che ha sempre creduto in quello che faceva, iniziando pian piano, da solo, in piccolo a creare quello che sarebbe diventare Luuk Magazine. Anche se io me lo ricorderò sempre come il ragazzino con cui ho smezzato la focaccia con il formaggio a Recco, a Scuola Natura, nella bellissima gita che abbiamo condiviso alle medie.

E io? Scrivo, per passione e per lavoro. Spesso a ruota libera, in flusso di coscienza direbbe la mia cara vecchia prof, troppo colloquiale dice il mio fidanzato. In realtà mi piace essere diretta, penso che tu voglia sapere la mia opinione più schietta e autentica, senza fronzoli ma con molta sostanza. Su A Milano puoi (www.amilanopuoi.com) parlo della mia città come se dessi un consiglio a un caro amico, raccontando cosa fare per godersi realmente la vita meneghina.

I progetti migliori sono quelli nati senza pensare a cosa diventeranno. Iniziati per gioco, diventano spesso l’occupazione principale. E le collaborazioni migliori? Quelle in cui si cerca di dare tanto quanto si riceve. Tra me e Luca c’è innanzitutto amicizia, e voglia di crescere entrambi. Voglia di fare bene quello che amiamo e di condividere. E così sarà.

Ogni mercoledì troverete nella mia rubrica approfondimenti sul mondo del food, la mia passione: nuove aperture, ristoranti e locali da non perdere, interviste. E se volete scoprire di più su di me e su Milano, andate a dare un’occhiata al mio blog!


Potrebbe interessarti anche