Green

La pizza? Si fa green

Marta D'Arcangelo
7 settembre 2014

cartoni pizza luukmagazine

Finita una cena tra amici a base di pizza, a molti di noi è sicuramente capitato di chiedersi dove si getta il cartone. Nel bidone della carta? Oppure nell’indifferenziato?

Oggi quasi tutti i cartoni della pizza da asporto sono fatti di cartone riciclabile, e potrebbero dunque essere posti nel bidone della carta. È bene però ricordare che, nella carta, si possono gettare soltanto le porzioni completamente pulite del contenitore, altrimenti si potrebbero compromettere intere partite di materiale da riciclare.

vinni luukmagazine

Ogni anno nel nostro paese vengono utilizzati circa 547 milioni di cartoni della pizza, abbastanza per circondare la Terra quasi 5 volte o per coprire 9200 campi da calcio.

Certamente si potrebbero iniziare a separare manualmente le parti di cartone pulite e riciclabili da quelle non riciclabili, ma oggi è in arrivo una piccola grande rivoluzione: si tratta di Vinni, un sottopiatto che viene posto nel cartone della pizza per proteggerlo dai residuidi alimenti; è realizzato in plastica riciclabile PET semitrasparente, un materiale atossico, leggero e resistente. La pizza infatti si può tagliare a fette direttamente nel contenitore seguendo anche le linee guida disegnate su Vinni, che grazie alle sue linguette si può in seguito sollevare facilmente dal cartone. Ed è tutto made in Italy.

greenbox luukmagazine

Diversa ma sempre eco è invece GreenBox, la scatola per la pizza realizzata in cartone riciclato al 100%. Già questa è una buona notizia, ma non è finita qui: grazie alle sue linee pre-perforate, infatti, Greenbox può essere suddivisa per trasformarsi in ben quattro piccoli “piatti” per la pizza, e infine in contenitore salvaspazio (grande circa come metà della scatola intera) per conservare eventuali fette avanzate. In questo modo eviterete di utilizzare i piatti usa e getta, che costituiscono un rifiuto inutile, ma eviterete anche di sprecare detersivo per lavare più stoviglie del necessario.

Se volete fare un gesto green, iniziate a ordinare la pizza!


Potrebbe interessarti anche