Advertisement
Food

La ricetta della settimana: Melanzane alla parmigiana espressa

staff
26 novembre 2011


Ricetta per 6 persone:
2 melanzane lunghe
4 pomodori
300g di mozzarella di bufala
80g parmigiano grattugiato
30g basilico
200g farina
6 uova
Sale e pepe
Olio di semi di arachidi

 

Tempo di preparazione: 35 minuti

 

Procedimento:
Tagliare le melanzane a fette rotonde dello spessore di circa 2cm. A parte, preparare un recipiente con le uova sbattute e un pizzico di sale e un recipiente con la farina. Passare le fette di melanzane prima nella farina e poi nell’uovo, poi ancora nella farina e infine ancora nell’uovo. Friggere le melanzane nell’olio di semi a 180°, disporle su carta assorbente e salarle da entrambi i lati. A parte, tagliare i pomodori in 4 spicchi eliminando i semi e la parte interna, poi tagliare la mozzarella a fette e sfogliare il basilico. Preparare una sorta di sandwich usando al posto del pane le fette di melanzane fritte, quindi su di una fetta sistemare a strati prima il pomodoro, poi la mozzarella e infine il basilico, spolverando ad ogni strato del parmigiano grattugiato. Infornare a forno caldo a 180° per circa 7-8 minuti, giusto il tempo necessario affinché la mozzarella si fonda leggermente.

 

Nota dello chef, Francesco Apreda:
Questa parmigiana espressa è stata pensata per realizzare un piatto veloce e leggero. Veloce in quanto si va ad evitare la lunga preparazione della salsa di pomodoro e l’altrettanto lungo passaggio al forno. E leggera poiché grazie a questo tipo di frittura si va a creare una sorta di pastella che evita alle melanzane di assorbire l’olio di cottura. Consiglio questa preparazione anche come accompagnamento a un aperitivo, magari in versione mignon.

 

Vino consigliato:
Marco Amato, sommelier del ristorante Imàgo all’Hassler Hotel di Roma, consiglia di abbinare un Fiano di Avellino Radici Mastroberardino 2010, dal profumo di pera, ananas, acacia, nocciola tostata e miele. Un eccellente vino bianco con iniziali sentori di pesca bianca e pompelmo che si chiudono con spiccate note di nocciola.

 

Giorgia Assensi

 


La ricetta è stata suggerita da Francesco Apreda, Chef Executive del ristorante Imàgo all’Hassler Hotel di Roma, ristorante tra i più belli e suggestivi di tutta la capitale, non solo per la sua cucina, ma anche per la sua vista mozzafiato. Tra le precedenti esperienze di Apreda troviamo la gestione de “Il Cicerone”, il ristorante italiano dell’Imperial Hotel di Tokyo. Lo Chef è inoltre consulente di due ristoranti italiani in India: il Vetro a Mumbai e il Travertino a New Delhi. Tra i diversi riconoscimenti ottenuti, Francesco Apreda riceve il premio “Personalità Europea 2004” dal Campidoglio e la stella Michelin sulla guida 2009 per il ristorante Imàgo.


Potrebbe interessarti anche