Beauty

La ricetta per le ciglia “dritte e tristi” di Filippa Lagerback

Barbara Micheletto Spadini
5 luglio 2013

Filippa Lagerback, modella e conduttrice svedese, è una donna forte, determinata e, al tempo stesso, dolce e solare. La sua è una bellezza “acqua e sapone”, che conquista per la sua semplicità.
I segreti beauty di Filippa? Ben pochi: il piegaciglia di Shu Uemura, autentica terapia contro “le sue ciglia dritte e tristi”, un blush e un rossetto rosato multitasking, da sfumare su labbra, gote e palpebre. Per idratare il viso in profondità utilizza Eight Hour Cream di Elizabeth Arden, un vero e proprio toccasana nonché must have nel suo beauty case.
Nel corso della sua brillante carriera lavorativa, ha sfoggiato una quantità innumerevole di look, di tagli sbarazzini, ha giocato con la sua immagine e la sua fantasia mantenendo come minimo comune denominatore l’eleganza e la sobrietà.

Nelle pagine del suo blog ci rivela che…..

Trucco naturale da MAC
“Sono stata invitata per una sessione di trucco da MAC cosmetics, eseguita da Michele Magnani, senior artist dell’international MAC pro team! Ho scelto un look semplice. Per prima cosa (e anche per ultima) mi ha spruzzato il viso con il Fix+, un’acqua che rinfresca e fissa il trucco. Poi Michele ha applicato, dopo una crema idratante, un primer con un pò di colore per uniformare la pelle (ecco il segreto ragazze!!!), prima di stendere bene una leggera base (C3).  Pomello rosa alla Heidi prima della cipria rigorosamente minerale. Un ombretto color carne in crema per illuminare l’occhio ed evitare l’effetto cupo, prima di applicare l’eyeliner, il mascara e un highligher in crema sugli zigomi, sulla bocca e sopra il sopraciglio! Rossetto color naturale come piace a me, all done!Ho scoperto che per avere un look naturale, ci vuole un bel pò di lavoro…”

Eyeliner mon amour
“Per un trucco veloce e d’effetto amo applicare l’eyeliner. Così puoi rinunciare al resto (anche perchè aggiungendo altro rischi di esagerare) ma hai comunque quel tocco particolare. Ci sono diversi tipi di eyeliner, il classico liquido che rimane abbastanza difficile da applicare, perciò è meglio fare prima una traccia con la matita per non sbagliare. Poi c’è “il pennarello” che funziona bene (ho imparato con quello di Shu Uemura). Importante rimettere il tappo per non farlo seccare. D’estate è bello usare un eyeliner colorato, magari verde o blu elettrico e niente altro!Io uso ormai il pennello umido con l’eyeliner compatto che  diventa quasi come dipingere. Ma, ripeto, ci vuole un pò di pratica!Certo, avendo un truccatore a disposizione, tutto diventa più semplice…”

Flamboyage by Davines
“Ho potuto provare una nuova tecnica per fare le meches: si chiama Flamboyage ed é sviluppata da Angelo Seminaro e Edoardo Paludo per Davines. La novità sta nella applicazione del colore, usando strisce trasparenti e adesive sulle quali i capelli si appiccicano in modo casuale con, quindi, un risultato ancora più naturale (devo dire di sì..!). Poi, ho scoperto il mondo dei prodotti Davines, con un packaging moderno, essenziale e perfetto, molto NY pharmacy: bottiglie in vetro per lo shampoo da riutilizzare, barattoli che sembrano quelli delle marmellate, tubetti e etichette che ispirano… Tutto molto filgood.”

Filippa conduce una vita serena e appagante e la sua bellezza ci rivela esattamente questo.

Barbara Micheletto Spadini

Credits: www.planetfil.net


Potrebbe interessarti anche