La Ricetta Semplificata: la Praticità della Salsa di Soia

staff
2 giugno 2012

Se avete poco tempo, ma volete comunque stupire i vostri commensali, lo straordinario Chef Stefano Pillan consiglia di rendere più semplice e veloce la ricetta di questa settimana grazie a qualche modifica negli ingredienti. La prima variazione consiste nell’eliminare i petali di pomodoro demi-confit. Questi pomodori, infatti, necessitano di una preparazione abbastanza lunga che prevede prima una sorta di caramellatura e successivamente la cottura in forno di almeno un’ora. La seconda variazione consiste nel sostituire la colatura di alici, difficile da reperire in commercio, con una più pratica e meno costosa salsa di soia. Di seguito, la lista degli ingredienti e il procedimento della versione semplificata.

 

Ingredienti per 4 persone:
240 gr di spaghetti
120 gr d’olio extra vergine d’oliva
1 filetto di spigola
12 gr di salsa di soia
Buccia grattugiata di mezzo limone
Un pizzico di prezzemolo

 

Procedimento:
Affettare in carpaccio sottile la spigola, quindi porla in una ciotola di vetro o di acciaio abbastanza grande da contenere successivamente gli spaghetti. Unire l’olio, la salsa di soia, la buccia di mezzo limone grattugiata e il prezzemolo ben lavato, mondato e tritato. Mettere a cuocere gli spaghetti in abbondante acqua e porvi sopra la ciotola con gli ingredienti, in modo che si scaldi con il vapore. Come per la ricetta originale, questa operazione consente di scaldare l’olio presente all’interno della ciotola e cuocere delicatamente il carpaccio di spigola. Una volta cotti, versare gli spaghetti nella ciotola e mantecare senza mai mettere sul fuoco. Impiattare adagiando prima gli spaghetti e poi la spigola.

 

Giorgia Assensi

 

La ricetta semplificata è stata suggerita da Stefano Pillan, Chef del Ristorante Zenzero di Grumolo delle Abbadesse – Vicenza e membro dell’Associazione dei Jeunes Restaurateurs d’Europe Italia.
Illustrazione di Barbara Monacelli, straordinaria fashion-designer e talentuosa pittrice. Barbara, dopo essersi diplomata all’Accademia di Costume e di Moda di Roma, ha intrapreso una serie di brillanti collaborazioni, tra le quali spiccano Pino Lancetti, Les Copains, Egon von Furstenberg. Di seguito, il suo sito ufficiale: http://www.behance.net/BarbaraM