Advertisement
Beauty

La rivincita delle XL: Zach Miko, il primo modello curvy dell’alta moda

Kiki
6 aprile 2016

zach-miko-2 (1)-9934-U10707770170847JF--990x556@LaStampa.it

Sarà la rivincita della pancetta e delle maniglie dell’amore?
Ebbene, se anche in un mondo in continua evoluzione come quello del fashion certi diktact sono difficili da infrangere, è anche vero che ultimamente qualcosa sta cambiando, soprattutto quando si parla di canoni estetici. Mentre in passerella e sulle riviste patinate trionfano – e per fortuna! – fisici ben lontani dai modelli androgini imperanti fino a qualche anno fa, persino un’irriducibile della taglia zero come Barbie oggi si è convertita al modello curvy.
Ma dopo i grandi nomi da copertina come quelli di Tara Lynn, Candice Huffine e Robyn Lawley, a rivendicare l’orgoglio plus size ci pensano finalmente anche gli uomini.
È di qualche giorno fa la notizia lanciata da Img Models, una delle più importanti agenzie del mondo: la società ha infatti deciso di inaugurare “Brawn”, una nuova sezione dedicata ai modelli XL, e come testimonial ha scelto il newyorkese Zach Miko.

1459158935-zach-miko-3
Occhi azzurri, barba curata – eh, poteva non avere la barba? – profilo greco, 198 cm di altezza per 110 chili di peso, attore e comico, oltre che scrittore, modello e influencer su Instagram: Zach non è esattamente quello che si dice “un figurino”.
Vogliamo inviare un messaggio positivo. Brawn è la forza fisica. Fare differenza per le dimensioni dei corpi è una cosa che viene fatta ancora, anche tra gli uomini. Voglio che anche loro pensino “posso farlo” ogni volta che vedono Zach”, ha raccontato Ivan Bart, presidente di Img Models.

zach-miko-ist-das-erste-maennermodel-mit-uebergroesse
Zach, già uomo immagine per Target nel 2015, si prepara ad essere un vero pioniere e a dare degna rappresentanza nel settore della moda ad una buona fetta del mondo maschile che non si riconosce nelle taglie striminzite e nei fisici palestrati visti sin ora sulle pagine delle riviste.
“Il modo di intendere le cose – ha spiegato il 26enne a BuzzFeed – è cambiato: dall’affermazione “Questa è la bellezza” si è passati a “Che cos’è la bellezza?”. Sono contento di poter essere io a sollevare la questione per l’industria della moda maschile“.
Insomma, la rivincita degli uomini forti, curvy proud e felici.
Che qualcosa stia realmente cambiando nella grande Moda?
Del resto, come lui stesso ha raccontato in una recente intervista a Vogue: “Le persone sono tutte belle, di qualunque taglia, forma, età, razza, religione e genere esse siano. L’individualità è bella”.


Potrebbe interessarti anche