Arte

Lady Diana, uno spirito libero: vent’anni dopo a Torino

Flaminia Scarpino
23 agosto 2017

Fino al 28 gennaio 2018 le Sale dei Paggi della Reggia di Venaria Reale – per la prima volta allestite per una mostra – celebrano la figura di quella che è stata forse la principessa più amata dell’ultimo secolo: Lady Diana.

A vent’anni dalla scomparsa di Diana Spencer, deceduta a causa di un misterioso incidente stradale il 31 agosto 1997 nel tunnel dell’Alma, insieme al compagno Dodi al Fayed, Kornice rispolvera documenti e materiali storici per raccontare le diverse anime di quella che l’allora primo ministro Tony Blair definì “la principessa del popolo”: una donna divenuta mito e icona, capace di ispirare l’universo femminile più per la sua umanità che per la sua corona.

Il percorso espositivo di “Lady Diana. Uno spirito libero”, a cura di Giulia Zandonaldi, si snoda attraverso oltre 100 fotografie, articoli di giornali e riviste, brani musicali e tante testimonianze – tra cui quelle di Nelson Mandela e Madre Teresa – che ripercorrono le tappe salienti della vita di Lady D: dall’infanzia all’incontro con Carlo, dalla maternità al matrimonio infelice, costellato di tradimenti e insofferenza nei confronti della rigida etichetta reale, fino al divorzio e alla morte, senza dimenticare l’impegno nel sociale e la passione per la Moda.

Un viaggio alla scoperta dei mille volti della principessa più discussa di Buckingham Palace, simbolo di una forza e al tempo stesso una fragilità che la rendono ancora oggi un esempio per migliaia di donne in tutto il mondo.

 

Lady Diana. Uno spirito libero
Reggia di Venaria Reale, Torino
8 luglio 2017 – 28 gennaio 2018
Orari: dal martedì al venerdì 9 – 17; sabato, domenica e festivi 9 – 18.30; lunedì chiuso


Potrebbe interessarti anche