Arte

L’Africa arriva al PAC di Milano

Elisa Monetti
29 luglio 2017

Procede il viaggio intorno al mondo del PAC di Milano: questa volta la meta è l’Africa, raccontata attraverso i suoi artisti emergenti fino all’11 settembre.

Il Padiglione d’Arte Contemporanea, raccolta la sfida di Expo, ha cominciato nel 2015 il suo tour con una mostra sulla Cina, si è poi spostato su Cuba l’anno successivo e ora approda nell’Africa sud sahariana, già in vista del Brasile 2018.

Africa. Raccontare un mondo, oltre che mostra di eccezionale profilo estetico, è un brillante esempio della vocazione di ricerca che dovrebbe essere tipica di ogni museo, di cui il PAC dà, nuovamente, eccellente esempio.

Il percorso espositivo punta a dischiudere le porte di un mondo spesso dimenticato o, peggio, frainteso da pregiudizi e mezze verità, lasciando che siano proprio le voci, ma soprattutto le mani, dell’Africa a raccontarne la vera natura.

Quattro sono le sezioni della mostra. La prima, Dopo l’Indipendenza, affronta il delicato tema di un mondo in cambiamento, laddove la modernità avanza inesorabile, l’identità storica combatte per non perdere terreno, in uno scontro che si risolve in incontro, non una vera contrapposizione, ma una inedita compresenza.

Segue la parte dedicata all’Introspezione Identitaria, che si dedica a temi caldi quali post-colonialismo, guerre e genocidi, AIDS, la questione delle materie prime e dello sfruttamento del sottosuolo.

Doveroso è lo spazio dedicato agli artisti stessi, speciali narratori di questo racconto, con la sezione Generazione Africa, che mostra una generazione formata nelle scuole occidentali ma sempre memore delle proprie tradizioni, della propria anima e delle proprie radici, che si respirano da bambini con la terra rossa e non si abbandonano più.

A chiudere, con Il Corpo e le Politiche della Distanza, la parola passa alle minoranze religiose, culturali e di genere: quest’ultimo capitolo è affidato alle voci di nuove artiste africane emergenti nel campo della video-arte e della performance.

Ad arricchire la mostra, una serie di sedute di alcuni importanti designer africani.

Un invito raro a vedere ed ascoltare per davvero una terra unica, una di quelle che chiunque vi sia stato non potrà mai dimenticare, una terra sincera che merita di essere raccontata con altrettanta sincerità.

 

 

Africa. Raccontare un mondo
27 giugno-11 settembre
PAC – Padiglione d’Arte Contemporanea, Via Palestro 14, Milano
Orari: mercoledì / venerdì / sabato / domenica 9:30 – 19:30; martedì / giovedì 9:30 – 22:30


Potrebbe interessarti anche