L’Ariete: il guerriero cosmico

Massimo Urbano Ferrari
22 marzo 2015

Astrologia

Immaginate un’esplosione di lava rossa che fuoriesce da un vulcano in eruzione. Sentite la potenza? Ebbene, tutta questa intensità ci trasporta dritti al primo segno che prepotentemente apre la giostra dello zodiaco: l’Ariete!

Come il bimbo che deve fare forza solo sulle sue energie interiori per uscire dal corpo della madre, così il segno attinge verso sé tutto il flusso energetico per iniziare il percorso su questo pianeta.

Primo, di forza maschile e corroso da un’inesauribile fonte misteriosa, l’Ariete prorompe sulla scena proprio nel momento nel quale la natura deve liberarsi dalla stagnante oppressione invernale e agire con forza per far sì che la vita sbocci.
L’uomo del segno è un guerriero galattico avvolto da fulmini che lampeggiano nell’aria. Il suo sguardo è penetrante, la fronte possente e i lineamenti robusti e marziali.
La donna è una forza della natura, ribelle e combattiva, pronta alle sfide e alle avventure all’insegna della più selvaggia bramosia di vita.
L’Ariete ama alla follia gli spazi aperti, la vita marziale, gli sport e i viaggi più stuzzicanti.
È anche un segno molto legato al destino. A volte la vita gli presenta davanti nuove e non semplici sfide, alle quali il nostro paladino va incontro con piglio e grande forza combattiva.
Benvenuto quindi Ariete, forza della natura, che porti con te le giornate terse e ventose d’inizio Aprile. E grazie perché ci insegni che la vita è, più di tutto, forza di volontà.