Green

Laudato sii: la nuova enciclica di Papa Francesco

Marco Pupeschi
12 giugno 2015

papa-francesco-bergoglio

La prossima enciclica di Papa Francesco arà pubblicata il 18 giugno e avrà come tema l’ambiente e i cambiamenti climatici. I contenuti sono rigorosamente segreti… e proprio per questo i rumors incontrollati si moltiplicano.

Per la verità, le problematiche ambientali sono già state affrontate abbondantemente dal Papa nei suoi discorsi pubblici: i temi a lui più cari sono quello della custodia del creato e quello della necessità di introdurre nuovi modelli di sviluppo. Nel messaggio inviato per l’inaugurazione di Expo, ad esempio, non sono certo passate inosservate le sue parole: “non abusare dell’ambiente”.

Papa-Francesco-copertina-del-Time

Un altro termine a cui Papa Francesco ha già fatto ricorso in alcuni suoi discorsi è stato quello di “ecologia umana”. Secondo le Scritture esiste una forte armonia che tiene insieme tutte le cose: la custodia dell’ambiente è legata alla tutela della famiglia, entrambi visti come nuclei fondativi di quella società umana che vuole vivere in pace.

Il Papa non dimentica mai di parlare dei poveri, coloro su cui si scaricano i danni del nostro pianeta malato. Una società più giusta dovrebbe ripartire dai poveri; ma tutto questo è sostanzialmente incompatibile con l’attuale sviluppo economico e industriale.

povertà-uno

Sempre nel messaggio inviato per l’inaugurazione di Expo il Papa aveva anche detto: “Dobbiamo fare tutto quello che possiamo perché tutti abbiano da mangiare, ma anche ricordare ai potenti della Terra che Dio li chiamerà a giudizio un giorno e allora si manifesterà se hanno davvero cercato di provvedere al cibo per Lui in ogni persona e se hanno operato perché l’ambiente non sia distrutto, ma possa produrre questo cibo”.

Il titolo della prossima enciclica dovrebbe essere “Laudato sii”, ovvio riferimento al Cantico delle Creature di San Francesco d’Assisi. Il Papa intenderebbe così porre come esempio il rapporto che San Francesco aveva con tutto il creato, ovvero la Natura e l’ambiente, specchio ed immagine del suo creatore.

“Laudato sii”: non l’abbiamo ancora letta ma già ci piace.


Potrebbe interessarti anche