Tech

Le 7 peggiori previsioni nel Tech

Giulio Stella
3 giugno 2015

tech2

Prevedere il futuro può essere complicato, ma se a sbagliare sono i presidenti di aziende importanti può diventare a dir poco imbarazzante.

Ecco le 7 peggiori e più divertenti (col senno di poi) predizioni in campo tech, pensate che per raccoglierle siamo andati indietro a più di 150 anni fa:

  1. Nel 1946 Derryl Zanuck che lavorava per la Century Fox disse che la televisione non sarebbe sopravvissuta oltre i primi sei mesi, e affermò “le persone si stancheranno di fissare una scatola di legno per tutta la sera”.
  2. Nel 2006 un certo David Pogue del New York Times disse “Tutti mi chiedono quando finalmente Apple inizierà a produrre telefoni, credo non accadrà mai”.
  3. Da Newsweek Clifford Stoll nel 1995 definisce Internet come la comunità più trendy e sopravvalutata.
  4. Sir Alan Sugar del Daily Telegraph, correva l’anno 2005: “L’iPod l’anno prossimo sarà finito, morto per sempre, Kaput”. Dopo questa previsione azzeccatissima, la sola parola iPod è stata riutilizzata per circa altre 12 miliardi di volte.
  5. Al quinto posto ecco Steve Ballner, CEO di Microsoft, con un’altra affermazione Apple-scettica:  “Non c’è alcuna possibilità che Iphone possa acquisire quote di mercato
  6. Thomas Watson chairman di IBM “Credo esista un mercato per forse al massimo cinque computer
  7. Ed infine, i profeti del tech a volte fanno previsioni sulle loro stesse creature. E’ il caso  di Steve Chen, co-fondatore di YouTube: “ YouTube non andrà avanti, non ci sono abbastanza video che mi interessa guardare”.

Potrebbe interessarti anche