Motori

Le auto da città secondo Toyota, Citroën e Peugeot

Cesare Lavia
31 luglio 2014

Si tratta di tre vetture realizzate su base comune, grazie a un accordo con Toyota che si occupa della produzione dei due marchi del Gruppo Francese PSA, Peugeot e Citroen. Sono Toyota Aygo , Peugeot 108, e Citroen C1.
In vendita dal 2005 le “sorelline” hanno ottenuto un discreto successo con circa 2,1 milioni di esemplari venduti, dei quali 799.000 107, 764.000 C1 e 750.000 Aygo.
Adesso anche per loro è arrivato il momento del ritocco, sia sotto il profilo estetico che funzionale. Ecco come sono cambiate le tre citycar.

2015-toyota-aygo-geneva-motor-show-2014-images-4

Partiamo dalla Toyota Aygo che si fa notare grazie all’adozione di un motivo a X nel frontale. All’interno poi troviamo svariati elementi inediti: dalla fascia centrale della plancia, alle cornici per le bocchette del climatizzatore fino a quelle per la consolle e la base della leva del cambio.
Per quanto riguarda i sistemi multimediali e di infotaiment le tre citycar propongono uno schermo “touch screen” da 7 pollici, e la connettività con lo smartphone è garantita dalla tecnologia Mirror-Link e dalla funzione Mirror Screen compatibile con i dispotivi Android, RIM, e Windows.
La meccanica è stata aggiornata e prevede un unico motore, il 1000 cc a tre cilindri da 69 CV a benzina con cambio manuale a 5 marce o robotizzato (proposto come optional a pagamento).
La nuova Toyota a tre porte viene proposta a 10.250 Euro.

Peugeot-108-Geneve_05_2

E veniamo alla Peugeot 108 e alla Citroen C1, che appaiono più seriose della Aygo e puntano su uno stile minimal e pulito.
Al benzina di 1000 cc da 69 CV, di derivazione Toyota, si aggiunge un 1200 cc da 82 CV.
Viene inoltre offerto il grande tetto apribile elettrico, l’Airscape, e la carrozzeria bicolore. La Peugeot 108 potrà essere personalizzata in tanti dettagli, per essere un’auto a misura del cliente.
Circa i consumi, quelli dichiarati sono molto contenuti per tutti i modelli. Si va dai 3,8 litri/100 km (88 g/km di CO2) per le versioni “eco” del “1.000” con cambio manuale, ai 4,2 litri/100 km (99 g/km di CO2) per i modelli equipaggiati con il “1.000” dotato di cambio automatico; stessi consumi per il “1.200” con cambio manuale.

2014_citroen_c1_overseas_08-0225

Infine la sfida dei prezzi: se Aygo viene posizionata sul mercato ad un prezzo promozionale, Citroen risponde con un prezzo d’attacco pari a 9.800 Euro, di poco inferiore al prezzo con il quale viene offerta la Peugeot 108, 9.950 Euro.

La triade più famosa del mondo automobilistico è tornata. Le concorrenti sono avvisate.

Cesare Lavia


Potrebbe interessarti anche