Lifestyle

Le Marché Des Enfants Rouges

staff
1 giugno 2012

Il Marché des Enfants Rouges è un posto particolare, difficile da trovare, nascosto nella Rue de Bretagne nel Marais. Una dei tanti piccoli tesori parigini che aspettano solo di essere (ri)scoperti.

L’altro giorno, mentre camminavo verso casa di un’amica che vive sulla stessa strada, ho notato un cancello di metallo. Guardando dentro mi sono resa conto che dentro non c’era un palazzo, bensì un vero e proprio mercato, di quelli estremamente tipici e ormai rarissimi che assomigliano ancora ai vecchi mercati dei secoli scorsi. Sono tornata a casa e ho fatto qualche ricerca: sono rimasta molto sorpresa nell’apprendere che è addirittura il più antico di Parigi, costruito nel 1615 da Re Luigi XIII, e che il suo curioso nome, che letteralmente significa “Mercato dei Bambini Rossi”, deriva da un vecchio orfanotrofio del XVII secolo nel quale i piccoli ospiti venivano vestiti di rosso.

Sono arrivata nel tardo pomeriggio, dopo il lavoro, ero molto affamata e desiderosa di esplorare ogni angolo di questo luogo affascinante. Una delle cose più divertenti del mercato è che molte delle bancarelle vendono cibi freschi appena preparati, che possono essere gustati nei tavoli sparsi qua e là, oppure passeggiando…un po’ come a Camden Town a Londra! L’incredibile aroma dalla bancarella Thai mi ha sedotta e ho preso una porzione di Pad Thai Noodles da portare via.

Il mercato era tranquillo, ma allo steso tempo vivace, pieno di colori e di profumi, tra cui quello dei tipici mazzi di fiori venduti ad ogni angolo – è cosa nota a Parigi che questo è il miglior posto per acquistare un cadeaux floreale, che qui troverete a metà prezzo rispetto a qualunque altro fioraio della zona. Mi sono meravigliata all’enorme selezione di vini sconosciuti, esposti ovunque, ho ammirato l’incredibile quantità di zucche, pomodori, cavolfiori e molti altri frutti e ortaggi, tutti di provenienza organica. Alcune delle altre bancarelle avevano una grande selezione di pesce fresco, carne e salumi.

Un posto davvero speciale, che consiglio a tutti, turisti e parigini: un luogo magico in cui sembra di aver fatto un salto indietro nel tempo, e che inoltre è una valida scelta per chi cerca un posto dove mangiare durante il weekend – dal momento che è in mezzo al Marais. Del resto, cosa c’è di più comodo che poter gustare leccornie e delizie da tutta la Francia e dal Mondo intero senza dover mettere piede fuori da Parigi?

Ilaria Maria Sofia Gilardini


Potrebbe interessarti anche