Advertisement
Sex

Le misure contano davvero? No: i mariti sono più dotati degli amanti!

Rose Poivrée
18 dicembre 2013

dimensioni

Da sempre uno dei crucci che più tormenta l’universo maschile sono le dimensioni del proprio “bene virile”… ma da oggi anche i meno dotati possono tirare un sospiro di sollievo.

Un sondaggio realizzato da Ashleymadison.com, il social network della scappatella, rivela che alle donne non importano tanto i centimetri, quanto le capacità del proprio partner.
Insomma, se Madre Natura non è stata generosa con voi non disperatevi, le donne vogliono l’uomo con savoir faire! Sicuramente un partner dotato è preferibile, ma non è tutto.
Sembrerebbe che l’alchimia di coppia e il feeling siano al primo posto per importanza sulla buona riuscita di un rapporto sessuale: “Certo, a tutte piacerebbe ricevere una ‘grossa sorpresa’ ma finché si resta vicini alla media vale la regola del ‘saperci fare’. Se c’è passione non saranno uno o due centimetri, in più o in meno, a fare la differenza” dice Valeria, 33 anni.

Un’altra rivelazione curiosa emersa dal sondaggio è che i centimetri ritenuti “accettabili” siano molto meno rispetto a quello che ci si aspetta: la lunghezza media del pene in erezione dei nostri connazionali è di circa 16 cm, ma ci si accontenta anche di 13,5 cm.

Per il 63% dell’universo femminile, il partner ideale avrebbe un membro tra i 16 e i 20 cm, il 30,4% é soddisfatta da un pene tra gli 11 e i 15 cm, e solo il 2% cerca un superdotato di oltre 23 cm.
E se da un lato i maschietti possono sentirsi sollevati, dall’altro c’è ancora da preoccuparsi: secondo alcune rivelazioni il marito è infatti più dotato dell’amante !

Cosa dedurre? Che non contano tanto le misure, quanto i numeri che si fanno a letto!

Rose Poivrée

Photo: Corbis


Potrebbe interessarti anche