Green

Le news green di Settembre

Alessandra Buscemi
8 settembre 2017

Il mese per esplorare il polmone d’Africa
Settembre è uno dei mesi più belli per vedere le Cascate Vittoria tra lo Zambia e lo Zimbabwe, Patrimonio dell’Umanità per lo spettacolo naturalistico che offrono. Sorgono in una gola profonda e stretta che permette di ammirare tutto il fronte della cascata dall’altra sponda e fanno parte del parco nazionale Mosi-oa-Tunya. Si tratta di un polmone verde e di acqua di dimensioni incredibili ed è per questo una zona preziosa del mondo, da preservare soprattutto pensando al crescente inquinamento e riscaldamento terrestre. La potenza dell’acqua fa tremare la terra, si è immersi in uno spazio di natura incontaminata senza costruzioni e dove il turismo è arrivato con rispetto per la natura. Per arrivarci anche il modo può essere slow e green: con Rovos Rail si vive infatti un’esperienza unica, a bordo di un treno elegante che permette un safari con esplorazioni nella natura più bella e tocca, nel percorso di 3 notti e 4 giorni, proprio le Cascate Vittoria.

Impollina-MI
Mentre Sting in Toscana, allarmato per la siccità, sposta le sue arnie e lamenta una produzione di miele nettamente inferiore agli anni passati, anche le città si attrezzano per tenere in vita le colonie di api, così importanti per l’equilibrio del nostro ecosistema. Nasce così impollina-Mi, iniziativa del Comune di Milano che si propone di realizzare delle oasi urbane modello per insetti impollinatori e, con un programma di sensibilizzazione e divulgazione mirato alla cittadinanza e ai tecnici, di innescare un processo di moltiplicazione di aree verdi urbane di valore ecologico, incrementando così realmente la biodiversità urbana. Il progetto è realizzato dalla Cooperativa Eliante Onlus, in partenariato con il Dipartimento di Scienze Veterinarie e Sanità Pubblica (DIMEVET) dell’Università degli Studi di Milano e con il Dipartimento di Scienze Teoriche e Applicate (DiSTA) dell’Università degli Studi dell’Insubria, e riceve il contributo del Comune di Milano.  Attraverso la creazione di oasi per impollinatori, di un manuale di realizzazione del verde privato, di un sito internet e di incontri con categorie mirate, i cittadini potranno riconoscere il valore ecologico di specie botaniche native e cominciare a farne uso anche sui giardini o terrazzi, contribuendo attivamente a costruire una biodiversità urbana capillare.

Il fiore del mese
Si chiama Astro Settembrino, è il fiore che rappresenta questo mese di transizione tra l’estate e l’autunno e si sviluppa a partire da un cespuglio eretto, molto denso e ramificato. I fusti sono sottili, le foglie assumono invece una particolare colorazione argentea. La fioritura è rigogliosa, e potrebbe proseguire, con una certa fortuna, anche fino a inizio novembre. I fiori sono molto numerosi e di piccole dimensioni: si tratta di allegre margherite dalla corolla rosa o lilla, e dal vistoso centro di colore giallo dorato in netto contrasto. Gli Astri Settembrini preferiscono terreni freschi e leggeri, fertili e ben drenati, pur adeguandosi ad ogni tipo di suolo, mentre l’elemento più importante è comunque il drenaggio, dunque il consiglio è quello di innaffiare il terreno una volta al giorno, possibilmente evitando le ore più calde.


Potrebbe interessarti anche