Musica

Le Note del Lago che suonano in Maggiore

Daniel Seminara
22 luglio 2013

copertina

Ė sulle rive del Lago Maggiore, in una città nota per affacciarsi sulle incantevoli Isole Borromee e per i suoi lussuosi alberghi, famosa altresì per le sue suggestioni letterarie, come quelle del grande Ernest Hemingway che qui vi ambientò una parte del suo Addio alle Armi, che si svolge uno dei più importanti e antichi festival musicali italiani. La città in questione è Stresa, che da oltre cinquant’anni ospita le Settimane Musicali di Stresa e del Lago Maggiore.

simple_img_1

Nate, come spesso accade, da un’iniziativa mecenatistica, si sono fin da subito caratterizzate per l’alta qualità dei concerti e dei musicisti. Dal 2000 è Direttore Artistico di questa manifestazione il Maestro Gianandrea Noseda, bacchetta dell’orchestra del Teatro Regio di Torino.

446gianandrea_noseda

Quest’anno il cartellone è costituito da tre parti: le prime due, Midsummer Jazz Concerts e Meditazioni in Musica, sono una sorta di anticipazione di quello che sarà il Festival vero e proprio intitolato Tra Terra e Cielo.

enricorava1

La prima sezione è, come il nome avrà fatto intuire, dedicata alla musica jazz ed è quella che ha dato il La al Festival di quest’anno. Tra venerdì 19 e domenica 21 luglio si sono susseguiti cinque concerti che hanno visto protagonisti nomi da capogiro, tra cui: Enrico Rava e Paolo Fresu, Uri Caine, Bill Frisell e Javier Girotto.

Le Meditazioni in Musica sono invece un ciclo di concerti dedicati alla musica rinascimentale e barocca che si svolgeranno dal 25 al 28 luglio. Il primo appuntamento di questo ciclo si terrà alla Rocca Borromeo di Angera. “Tu dormi il dolce sonno” è il titolo di questo concerto a tema nel quale la soprano Maria Cristina Kiehr e l’arpista Mara Galassi interpreteranno delle trascrizioni da vari madrigalisti come Peri, Caccini e Kapsberger. Nel secondo e terzo appuntamento, i giorni 26 e 27, all’eremo di Santa Caterina del Sasso,  il violoncellista Julian Steckel affronterà l’integrale delle Suites per violoncello solo di Johann Sebastian Bach. Le Meditazioni si chiudono con un altro concerto vocale e un altro programma bachiano, che questa volta sarà proposto dal Knabelchor il quale, sotto la guida di Gerhard Schmidt-Gaden, si esibirà con alcuni corali e mottetti del grande compositore tedesco.

isoleborromee

Si entra nel vivo del Festival a partire dall’ultima settimana di agosto. Tra Terra e Cielo è infatti il ciclo che ospita la maggior parte dei concerti. Sedici diversi appuntamenti che, dal 24 agosto al 7 settembre, spazieranno tra recital solistici e concerti sinfonici e cameristici. Tra i tanti nomi che calcheranno i meravigliosi palcoscenici di Stresa e del Lago Maggiore ricordiamo: Fazil Say, Neeme Järvi, il Quartetto Prometeo, l’Amaryllis Quartett, Jean-Efflam Bavouzet, Sol Gabetta e Gaetano Nasillo oltre che l’Orchestra e Coro del Teatro Regio di Torino che saranno diretti da Gianandrea Noseda.

Non ci si potrà dunque far scappare l’occasione di sentire questi grandi Maestri esibirsi in una location mozzafiato. Buon ascolto!

Daniel Seminara


Potrebbe interessarti anche