Beauty

Le pagelle beauty del Festival di Sanremo

Barbara Micheletto Spadini
14 febbraio 2016

home

Si è appena conclusa la 66esima edizione del Festival di Sanremo con un grande successo di pubblico e con la vittoria inaspettata e (stra)meritata degli Stadio, che hanno trionfato con la canzone “Un giorno mi dirai”.

Tra bocciati e promossi, Virginia Raffaele viene eletta a pieno titolo Regina del Festival, mostrando di saper padroneggiare alla perfezione ironia, femminilità e talento e vestendo i panni di se stessa in modo impeccabile in occasione della serata finale.

In tema di bellezza si sono alternati alti e bassi, con pochi guizzi di originalità. Vediamo insieme quali sono stati i look più riusciti e quelli che ci hanno convinto di meno.

  • Chioma wavy e effetto grown blonde con radici lasciate scure e make up raffinato che punta tutto sullo sguardo. Virginia Raffaele ci ha letteralmente conquistati. Voto 10

  • Capelli a onde lucenti per Madalina Ghenea che, in occasione della finale, sfoggia uno smokey eye nero elegante e sofisticato su un incarnato perfetto e labbra nude. Voto 9

  • Noemi sembra aver acquistato una nuova femminilità, ottima scelta quella di optare per capelli con onde morbide, rossetti vellutati ton sur ton con lo smalto e smokey eyes intensi. Voto 9

  • Francesca Michielin ha fatto della semplicità la sua carta vincente. Bellissimo il make up super luminoso su occhi e zigomi, con rossetto rosso indossato con innocente femminilità. Voto 9

  • E’ stata criticata per aver sfoggiato la stessa acconciatura raccolta in due serate consecutive, eppure Dolcenera conquista per la sua voce, il sorriso e i suoi smokey eyes perfetti. Voto 8

  • I capelli raccolti di lato e il viso acqua e sapone fanno di Elisa una star che rimane sempre fedele a se stessa. Look glam rock, voto 8

  • È un peccato dover rimpiangere il suo stile degli esordi, il desiderio di strafare di Arisa la porta decisamente fuori strada con un taglio troppo corto che non valorizza la sua bellezza imperfetta. Voto 4

  • Patty Pravo è immensa e la sua personalità non delude mai. Poco felice il look sfoggiato nella serata delle cover, uno scivolone che avrebbe potuto evitare. Voto 5

  • Ci aspettavamo qualcosa di meglio da Deborah Iurato che, per la sua giovane età, è apparsa poco originale sia nel trucco sia nell’outfit. Less is more, voto 5

  • Debutto impacciato e rigido per Gabriel Garko che ha guadagnato punti strada facendo mettendo in campo l’ironia e le sue debolezze. Look a volte discutibili. Voto 6


Potrebbe interessarti anche