Advertisement
Design

Le tendenze parigine direttamente da Maison & Objets

Gloria Magni
22 settembre 2014

image balance

Traspare una voglia di tenerezza tra gli stand dell’ultima edizione parigina di Maison & Objets. Evocazioni al mondo vegetale e animale, concezioni e materie che evocano calde atmosfere coloniali: fiori e piante stilizzati e diffusamente rappresentati, forme antropomorfe lievi e ironiche. I barocchismi si oppongono a un minimalismo incline alla naturalezza. Tante le superfici che evocano il legno o la pietra, oppure, per contro, sfaccettate, luminescenti, prismatiche. E la casa mostra una nuova e sofisticata morbidezza.

Kenneth Cobonpue

E’ tutta in fili di midollino tinto la sedia di Kenneth Cobonpue, in legno e metallo le lussuose cucce per cani di Pet Superfine, in materiale gommato che evoca le pietre il sottopiatto termico di Toast.

Sarah Angold

Tante cornici geometriche di plexiglas compongono il lampadario di Sarah Angold, è stampata a stelline la bilancia con display retrattile di Pebbly.

Jorgen Missotten

Pietra mischiata e resine colorate per i sofisticati piatti design di Jorgen Missotten mentre sono in ceramica che sembra metallo i grandi vasi sfaccettati di Roberto Renzi.

Renzi.re di Roberto Renzi

Teneramente funzionali i barattoli da cucina con ponpon in lana di Tina Frey Design. Evocano un eros giocoso i vivaci cuscini di Sans Tabu.


Potrebbe interessarti anche