News

Les Journées Particulières: la magia di Fendi

Alice Signori
22 maggio 2016

copertina_FENDI-Fur-workmanships_-pelt-selection-2-1154x642

Sostiene Malcom Gladwell (giornalista e sociologo) che per ottenere la perfezione in qualsiasi professione servano almeno 10.000 ore di allenamento. Da Fendi questa lezione non la si insegna, la si tramanda nei secoli come una legge non scritta: ogni artigiano del comparto pellicceria deve essere formato per 10 inderogabili anni, prima di potersi chiamare tale.

A_Palazzo-FENDI-Boutique-Fur-Atelier-2-1154x642

In occasione de “Les Journées Particulières 2016“, l’evento ormai alla terza edizione con cui LVMH offre la possibilità di visitare i luoghi sinonimo dei brand del gruppo, Fendi non solo ha aperto le porte del prestigioso quartier generale costruito in epoca fascista (Palazzo della Civiltà) e del centralissimo flagship store romano (Palazzo Fendi), ma ha dato il benvenuto al grande pubblico permettendo l’accesso al laboratorio di pellicceria, cuore e fulcro del brand.

B_Palazzo-FENDI-Boutique-Fur-Salon-2-1154x642

È infatti nel laboratorio che gli artigiani realizzano l’intero processo creativo: tutto nasce da Karl Lagerfield, il designer al 51esimo anno di collaborazione con il brand, che sfida continuamente i propri collaboratori a testare tecniche di lavorazione sempre più innovative. Dall’idea si passa alla realizzazione, con un processo di continuo trying and testing che modifica e arricchisce l’idea passo dopo passo: è questa l’eccellenza dell’ R&D per l’alta moda, resa possibile dalla peculiarità di produrre in casa la propria pellicceria. Dopo il materiale si passa alla forma: il fitting su tela, il carteggio per definire la partizione del materiale, la prova colore, e, soltanto in ultimo, il processo si conclude tra le mani degli artigiani che realizzano qualsiasi tipo di capolavoro. L’arte della tarsia (che consiste nello scavare la pelliccia per poi colmarla con inserti di diversi colori o materiali), la realizzazione di cuciture così perfette da poter lasciare la pelliccia sfoderata e l’ossessione per il controllo qualità hanno saputo rendere Fendi un’eccellenza mondiale nel settore, come anche testimoniato dalla presenza del brand all’Haute Furrure Parigino dello scorso anno.

C_Palazzo-FENDI-Boutique-Fur-Atelier-2-1154x642

Non solo 10.000 ore o più di formazione, ma passione, creatività e una continua ricerca di eccellenza: da Fendi la magia si chiama artigianalità.

 


Potrebbe interessarti anche