Musica

L’estate prosegue ad Ascona

Daniel Seminara
9 settembre 2013

841_300_0_05277e8c32

Agosto è finito e lentamente si lasciano i blandi ritmi dell’estate per tornare alla normale routine: gli studenti riprendono posto tra i banchi di scuola e chi è riuscito a godere delle ferie rientra al lavoro. L’estate non è terminata ovunque però e c’è ancora spazio per alcuni dei festival musicali che caratterizzano la bella stagione. Il Lago Maggiore ancora una volta si rivela luogo incantato e prediletto per la grande musica. Abbiamo già raccontato delle Settimane Musicali di Stresa, Festival che si conclude proprio in questi giorni, e questa volta valichiamo il confine svizzero per un’altra importante manifestazione: si tratta delle Settimane Musicali di Ascona.
Come parecchie delle città che si affacciano sul Lago, anche Ascona vive di turismo e un Festival musicale è una buona occasione per attirare qualche visitatore in più alla fine della stagione, oltre che ovviamente per fare cultura. Le Settimane nascono nel 1946 su iniziativa del mecenate asconese Leone Ressiga Vacchini, e negli anni hanno ospitato alcuni tra i più importanti musicisti di tutto il mondo, nomi del calibro di Daniel Baremboin, Zubin Mehta, Claudio Abbado e Riccardo Muti. Fin da subito è stata importante la collaborazione con l’Orchestra della Svizzera Italiana, che è riuscita nel tempo a creare un solido legame con il Festival.

1181_300_0_9b10210f1a

Quest’anno dunque si celebra la 68ma edizione, con concerti che coprono il periodo dal 29 agosto al 10 ottobre. Sono previsti 16 concerti più un incontro-conferenza dal titolo “L’Abbecedario di un pianista”, che si svolgerà il 28 settembre con la partecipazione del pianista Alfred Brendel.
Tra i vari ospiti di questa edizione ricordiamo i pianisti Andras Schiff, Jonathan Biss e l’Emerson String Quartet. Per quanto riguarda le compagini orchestrali saranno presenti la City of Birmingham Symphony Orchestra, la Danish National Symphony Orchestra, la Luzerner Sinfonieorchester, la Junge Deutsche Philharmonie oltre che l’imponente Mahler Chamber Orchestra.

1188_300_0_ef3fd85daa

Non potrà inoltre mancare l’appuntamento con la musica antica grazie all’Europa Galante diretta da Fabio Biondi e ai Barocchisti di Diego Fasolis. Imperdibile inoltre l’Orchestra della Svizzera Italiana, che si esibirà in 3 diversi concerti rispettivamente diretti da Christian Zacharias, Juraj Valčuha e Ion Marin.
Quale miglior modo per prolungare un po’ l’estate in compagnia dei grandi artisti!

Daniel Seminara

1232_300_0_0de4e162e4


Potrebbe interessarti anche