News

Let’s… it! and more!

Giovanna Navassa
7 ottobre 2013

IMG_1891

“Devo andare ad una festa, cosa mi metto? Dove trovo un bel vestitino?”
Quante volte ci siamo poste questa domanda in occasione di un evento particolare? E, quante volte, abbiamo speso soldi nel più commerciale negozio di Milano per poi accorgerci di avere indosso lo stesso abito di altre 10 ragazze presenti alla festa?

Ecco, queste domande se le ponevano anche Chiara, Sara e Valentina, tre giovani ragazze milanesi che hanno deciso di improvvisarsi impeditrici e di sfruttare la loro passione per la moda per riuscire a creare qualcosa di davvero peculiare nel panorama di crisi italiana.

483108_496742027011804_1732716502_n

La prima volta che ho varcato la porta del loro purple shop …it! and more (www.itandmore.it) sito in via Anfiteatro 2, una traversa del centralissimo C.so Garibaldi, ho avuto la sensazione di essere catapultata in uno di quei negozietti londinesi che vendono capi unici, quasi vintage, che una volta indossati ti danno la sensazione di essere veramente speciale, e un’iniezione di autostima non guasta mai.
Il vero problema che ahimè ho sempre riscontrato a Londra erano i prezzi esorbitanti, giustificati dai negozianti dal fatto che non fossero prodotti dozzinali e commerciali. Qui, l’ulteriore colpo di genio delle tre it!girls, “vi diamo capi originali a prezzi “dozzinali”, decisamente accessibili a chiunque”.
Nella boutique in Brera troverete, oltre a questa selezione di brand attualmente più trendy all’estero ma non ancora presenti a Milano, anche collezioni disegnate dalle stesse ragazze e realizzate artigianalmente con materie prime di alta qualità, …it! Bag per le borse e Warm…it! per i prodotti di maglieria.
In occasione della settimana della moda appena terminata, ho assistito alla presentazione della nuova collection e che dire… entrate anche voi nel mondo Purple!

Giovanna Navassa

Giovanna Navassa, classe 1987, studentessa di Giurisprudenza, violinista ma soprattutto food&travels lover: datemi in mano un biglietto aereo per fare il giro del mondo e un taccuino su cui annotare le ricette che incontro sulla strada e mi farete la donna più felice dell’universo!


Potrebbe interessarti anche