Advertisement
Motori

Lexus RC-F: trionfo fra le supercar

Davide Stefano
22 aprile 2015

image1

In questi giorni si è tenuto a Monte Carlo il Top Marques Monaco, il salone dedicato al lusso con un’ampia area dedicata alle supercar più esclusive al mondo.

Oltre ai nomi notissimi di Ferrari, Lamborghini e Mercedes-Benz, nonché ai marchi davvero esclusivi che vanno da Zenvo a Brabus, era presente anche Lexus, divisione di lusso della casa giapponese Toyota. É in effetti strano l’effetto suscitato alla prima vista di una casa giapponese non così universalmente prestigiosa quale i marchi tedeschi e italiani. Uno sguardo più attento non può tuttavia fare altro che rilevare le incredibili potenzialità del marchio. Lexus ha infatti ormai da un paio di anni affinato le sue tecniche nella ricerca del lusso e sportività, unendo tre fattori importanti, fondamentali per caratterizzare una macchina ad alte prestazioni e di lusso. Prodotto finale di questa “triplice intesa” la nuova coupé sportiva Lexus RC-F.

image2

Il primo dei tre fattori cui accennavo è sicuramente il design: i designers Lexus hanno optato per donare una forma aggressiva al frontale, abbinando alla vistosa calandra il cromato e dettagli nero lucido, completando il tutto con un taglio dei fari molto sottile e spigoloso. L’effetto? Uno sguardo molto personale e “cattivo”, ma allo stesso tempo, attraverso le linee eleganti nelle parti laterali, una linea morbida e pulita. Tutto questo, disegnando una macchina con un coefficiente aereodinamico di 0,33.

Il secondo punto è la qualità degli interni: l’utilizzo di pellami pregiati e l’accuratezza nel montaggio situano la casa giapponese tra le prime case automobilistiche asiatiche nel settore del lusso. Non appena seduti all’interno della vettura, si nota subito di essere avvolti in una qualità costruttiva che non ha nulla da invidiare alle case premium europee. Lo schermo centrale domina la plancia, fornendo dati di navigazione, settaggi dell’autovettura, computer di bordo. La console centrale ha un disegno molto personale, fondato su linee squadrate e marcate, concepite secondo una linea molto personale e caratteristica.

image3

Terzo – ma non ultimo – fattore è ciò che non si vede esternamente, proprio per una sua intrinseca peculiarità: deve farsi solo sentire, trasmettendo emozioni al guidatore. Stiamo parlando dell’unità di propulsione. Il V8 da 5 litri della Lexus RC F sviluppa una potenza massima di 477 CV e 530 NM di coppia e si rivela in questo modo l’otto cilindri più potente mai utilizzato da una vettura del marchio giapponese. La Lexus RC-F scatta così da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi, raggiungendo serenamente il primato, in compagnia delle case tedesche.

Un’ultima nota: molte soluzioni tecniche sono state assunte secondo il modello della LFA, la hyper-car di Lexus da oltre mezzo milione di euro. Lexus RC-F dona anch’essa tante soddifazioni, a un prezzo più competitivo. Non rimane dunque che scegliere!


Potrebbe interessarti anche