Design

L’impero del policarbonato Kartell si espande

Davide Chiesa
18 gennaio 2016

claudio_luti580

Continuerà anche nel 2016 la fortissima espansione estera dell’azienda di design milanese diretta da Claudio Luti, un trend già iniziato nel 2015 con una decisa volontà di apertura di nuovi mercati, soprattutto in quelle aree geografiche prive della presenza del made in Italy.
Dopo le aperture di punti vendita ad Amman, Hong Kong, Sydney, Rio de Janeiro, Lodz, Bodrum, Amburgo, Doha, Teheran, Nairobi e Panama, il calendario 2016 prevede nuovi flagships in Kenya, Ghana, Sudafrica, Iran, Giordania e Qatar, senza però dimenticare i mercati classici con nuovi corners a Londra, Miami e Tokyo. Non mancheranno certo nuove aperture sul territorio nazionale, che seguiranno quelle del 2015 di Torino, Bergamo, Palermo, Lanciano, Trieste Porto Piccolo e Forte dei Marmi.
Con un fatturato 2014 di oltre 100 milioni di Euro diviso in 25% nazionale e 75% di export e le sue quattro divisioni – Kartell Habitat (illuminazione, arredo, oggetti di decorazione, prodotti imbottiti), Kartell in Tavola (accessori e servizi per la tavola). Kartell Fragrances (profumazioni per ambienti e home décor), Kartell à la Mode (accessori moda) – l’azienda si attesta come una delle più papabili per l’ingresso nel mercato azionario subito dopo Flos, ma soprattutto si conferma come importante ambasciatrice dell’Italian style nel mondo.

www.davidechiesa.com


Potrebbe interessarti anche