Men

L’importanza di chiamarsi “Ernesto”

Alberto Corrado
5 novembre 2015

IMG_67731-1024x683

Dal Giappone, dove è un fenomeno senza precedenti, rimbalza in Italia il successo di “Ernesto”: brand di giacche dandy che prende nome dal libro di Oscar Wilde, “L’importanza di chiamarsi Ernesto”.

Uno stile tipicamente british, riletto in chiave contemporanea. Un mood a metà tra urbanwear e sartorialità per questo marchio made in Parma, fondato dall’azienda Gianfranco Bommezzadri (since 1956), specializzata nel capo spalla, che veste l’inverno con un blazer mono/doppio petto in tessuti anglosassoni e biellesi, completamente decostruito e declinato in dieci texture della tradizione sartoriale.

Ne deriva, una sofisticata analogia alla sua vera identità: “L’importanza di essere franco, onesto e originale”, come nel romanzo di Wilde.

 


Potrebbe interessarti anche