Advertisement
Leggere insieme

L’incredibile viaggio di Shackleton

Marina Petruzio
24 novembre 2014

BOZZA COVER.indd

L’incredibile viaggio di Shackleton di ed illustrato da William Grill per ISBN Edizioni è la storia di come un equipaggio di ventotto uomini accuratamente selezionati in base a caratteristiche ben precise riuscì a sopravvivere al grande freddo, all’avanzare dei ghiacci ed alla fame, laggiù nel grande e sconosciuto bianco dell’Antartide, in quel lontano e poco tecnologico 1914.
Quasi un mandala, una rosa dei venti, in copertina, a piccoli disegni che ci ricordano gli Inuit dell’altra parte del mondo, ci introduce agli elementi importanti di questa avventura unica, piena di pericoli inimmaginabili, storia di uomini ma soprattutto di resistenza: un cerchio di cani, e ne furono selezionati ben 69, incroci di razze diverse, forti e di buon carattere, affidati almeno uno per ogni membro dell’equipaggio. La rosa dei venti racchiude gli uomini che parteciparono alla spedizioni, geniali e di buona tempra, scialuppe piene e orche, il blu della notte ed il bianco dei ghiacci, al centro la figurina di Ernest Shackleton, anima della spedizione.

Con un solo”Procedete” l’Ammiragliato di Buenos Aires, l’8 Agosto del 1914, cento anni fa, autorizza la partenza dell’Endurance, forse il vascello di legno più solido al mondo in quell’epoca. Progettato inizialmente per le crociere turistiche e per la caccia alla balena, salpa facendo rotta verso la Georgia del Sud, meta la stazione baleniera di Grytviken, l’avamposto più a sud dell’Impero Britannico, dove verrà effettivamente preparata la grande avventura: la prima traversata del continente antartico da una costa all’altra, attraverso il Polo Sud.
Affascinante sotto tutti gli aspetti, la storia di questa spedizione colpisce come, nel dipanarsi dell’avventura, nell’entrata in gioco di specifiche competenze, di arti e mestieri utili alla spedizione, l’uomo sia posto al centro: Shackleton non si limitò a scegliere degli uomini, né si limitò a farlo in base ai mestieri che questi svolgevano, ma cercò accuratamente in ognuno di loro passione, capacità di fare gruppo, interessi che potessero costituire le basi per una comunità molto unita, fondata sulla cooperazione, sull’aiuto reciproco che utilizzasse al meglio le risorse di ognuno.
Per questo selezionò uomini che sapessero cantare e suonare, che amassero scrivere e studiare, buoni osservatori, gente positiva, che sapesse tener alto il morale, geniali d’intelletto, che amassero la pittura e l’arte con un grande senso di responsabilità verso cose e persone e la capacità di lavorare per obiettivi.
Questa puntigliosità nel tracciare e nel ricercare questi caratteri in ognuno dei 5000 uomini che si presentarono al reclutamento fu l’elemento fondamentale grazie al quale questo equipaggio di ventotto uomini, flagellati da un’enorme quantità di contrattempi – prevalentemente legati alla particolarità dell’avverso clima – nel Febbraio del 1917 furono tratti in salvo: la traversata era fallita ma la maggior parte degli uomini era sopravvissuta.
Tra la vita è la morte, ho scelto la vita, per me e i miei amici…credo sia nella nostra natura esplorare, ricercare ciò che ci è sconosciuto. Il vero fallimento sarebbe non esplorare affatto.” E.S.
A parte l’avvincente avventura, questo albo di grande formato rapirà per la particolarità delle illustrazioni che, come piccoli appunti di viaggio tracciati a matita a lato del foglio, corrono parallele alla storia con dovizia di particolari: come nell’inventario degli alberi occorsi per la costruzione dell’Endurance o nel catalogo vastissimo di attrezzi impiegati a questo scopo, alcuni convenzionali altri assolutamente unici, per arrivare alla catalogazione di lanterne, sci, racchette, botti, casse, imbarcazioni, coperte, cani…
Un albo che si legge e si osserva nel contare cose, nel riconoscerle, che si studia attraverso mappe e percorsi e che motiverà i giovani lettori ad approfondimenti ulteriori.

Marina Petruzio

L’incredibile viaggio di Shackleton 
di ed illustrato da William Grill
Traduzione: Caterina Vodret
Ed.: ISBN Edizioni
Euro: 19,00
Età di lettura: dagli 8 anni


Potrebbe interessarti anche