Cinema

Lo Studio Fersen è tornato

Sarah Elisabetta Scarduzio
19 ottobre 2013

1236529_584693008261346_821915727_n

Lunedì 14 Ottobre 2013 a Roma ha riaperto lo studio Fersen di Arti Sceniche, fondato nel 1957 da Aleksander Fajrajzen, in arte Alessandro Fersen, attore, regista teatrale, scrittore e giornalista. La scuola rimase attiva fino agli anni ’90 e fu un punto d’incontro e di frequentazione per molti intellettuali, artisti e giovani attori che vi si formarono.

Il metodo di Fersen si ispira a quello di Stanislavskij, lo conosce e lo fa suo per poi infine superarlo. Entrambi si concentrano profondamente sulla figura dell’attore e credono nella necessità di introspezione psicologica come primo passo nello studio del personaggio, ma secondo Fersen l’attore deve prima di tutto ritrovare l’essenza e la forza di ciò che era in origine ed è andato perduto. Scrive infatti: “L’attore è l’elemento più antico del teatro. É l’attore che ha perso forza. Perché prima di agire nel teatro, era ancora vicino al rito, era una specie di sacerdote, era uno sciamano”.

562838_587036658026981_744926943_n

Quello che Fersen chiede di compiere ai suoi attori è un profondo viaggio interiore, ma anche storico. Alla scoperta di dove tutto è cominciato e dal bisogno di ripartire da lì.

Tutti i corsi si terranno presso l’Istituto Galileo Galilei ed hanno una durata quadrimestrale: da Ottobre a Febbraio e da Marzo a Giugno, quattro giorni alla settimana per quattro ore (dalle 18 alle 22); mentre nel weekend si terranno diversi altri corsi di alta formazione della durata di 30 ore.

995108_557183837678930_1018471369_n

Questo interessante progetto è rivolto a tutti coloro che desiderano approfondire l’arte teatrale, ampliando le proprie conoscenze e capacità creative, ma anche a chi è curioso di scoprirla, avvicinarsi e sperimentarla per la prima volta, senza limiti d’età né di alcun altro genere.

Sarah Elisabetta Scarduzio


Potrebbe interessarti anche