Fitness & Wellness

Lo yoga

Alessio Rinelli
4 giugno 2013

Lo Yoga è una pratica meditativa che coinvolge tutti i muscoli del corpo in un susseguirsi di posture prestabilite, spesso paragonabili al semplice stretching, che portano chi lo pratica ad un livello di pace emotiva tale da sciogliere la tensione fisica ed alleviare lo stress mentale.

PRREMESSA IMPORTANTE: farete Yoga solo se cercherete il massimo controllo mentale e porterete la concentrazione ad un livello tale da isolarvi all’interno di voi. Certo, ci vogliono mesi e addirittura anni per raggiungere un livello meditativo di questo tipo, ma se vi sedete sul tappetino solo per sciogliere i muscoli, allora state solo facendo stretching.

Yoga della devozione, Yoga della conoscenza, Yoga dell’azione, mentale, fisico e della meditazione.

Esistono almeno 5 grandi tecniche Yoga differenti, ognuna finalizzata ad uno scopo particolare: alcune sono più movimentate e pongono in secondo piano il lato “meditativo” della disciplina, altre sono dedite molto più al canto mantra e alla tecnica di respirazione che ai movimenti. Ci sono tecniche che subiscono influssi occidentali e pongono l’attenzione sullo scioglimento delle articolazioni e l’elasticità muscolare, fino ad arrivare alla tecnica più moderna e fuori dal coro, il Power Yoga. Ma oggi vi parlerò del…

Ashtanga yoga (o Raja Yoga)
L’Ashtanga yoga è uno dei più antichi tipi di yoga, che fonda la sua filosofia sul legame tra posizioni e respirazione. Questa disciplina si basa su una sequenza di posizioni concatenate tra loro e sincronizzate con il respiro.

Mi piace perchè rispetto ad altri tipi d yoga, questo è uno dei più movimentati: molto dinamiche, le posizione si susseguono rapidamente, facendo lavorare i muscoli e favorendone l’elasticità e il rafforzamento. Il Raja Yoga è il percorso che porta all’Unione con Dio tramite la padronanza di sé ed il controllo della mente. Questo tipo di Yoga insegna la padronanza dei sensi e delle vritti (fluttuazioni, onde di pensieri che costituiscono l’attività della mente) e, inoltre, come sviluppare la concentrazione (Dharana) e comunicare con Dio; in particolare, il Raja Yoga attribuisce grande importanza alla concentrazione. Esso propone il metodo della meditazione e dell’introspezione come mezzo supremo per realizzare Dio, ed include vari elementi di altre forme di yoga.

Il Raja-Yoga è dunque una disciplina mentale. La filosofia del Raja Yoga afferma che la mente ha la potenza di un proiettore; così come i raggi del sole concentrati attraverso una lente possono bruciare il cotone, i raggi dispersi della mente quando vengono riuniti sviluppano una grande potenza, che permette di avere accesso al tesoro della conoscenza più profonda e trascendentale.

I benefici
Potenziamento muscolare, lavoro sull’elasticità del corpo, azione antistress. Purificazione mentale, pace con se stessi, autocontrollo.

A chi si addice?
A tutti coloro che hanno voglia di praticare un’attività che favorisca il benessere psicofisico, ma anche bruciare calorie. Questa pratica è anche particolarmente adatta a chi fa già sport e desidera migliorare la propria elasticità.