News

Louis Vuitton torna à la Maison

Martina D'Amelio
4 ottobre 2017

Oltre 160 anni fa, il giovane Louis Vuitton aprì a Place Vendôme il suo primo negozio. Oggi la casa di moda ritorna dove tutto ebbe inizio e inaugura la Maison Louis Vuitton Vendôme, un edificio che riunisce i tradizionali métiers.

Couture, prêt-à-porter, gioielli, orologeria, articoli in pelle, calzature, fragranze, accessori e atelier artigianali: tutti in un’unica place a marchio LV. Anticipato da un party animato da Will e Jaden Smith, l’opening ufficiale segue la sfilata per la primavera estate 2018 del marchio.

La Maison Louis Vuitton Vendôme nel dettaglio. Già utilizzata in corso di ristrutturazione da Louis Vuitton per presentare la collezione primavera-estate 2017, la Maison è situata al civico 2 di Place Vendôme e occupa gli spazi di due hôtel particulier, conosciuti in passato come Hôtel Beaudet de Morlet e Hôtel Heuzé de Vologer. Completati nel 1714, oggi riacquistano gli antichi fasti grazie al lavoro di Peter Marino. In tutta la Maison, l’architetto di fama internazionale è intervenuto amalgamando il vecchio e il nuovo: un mix di tecniche e materiali artigianali francesi e disegni ultra-moderni. I pavimenti sono ritornati allo splendore del XVIII secolo, i soffitti alle loro altezze e la facciata, disegnata dall’architetto del palazzo di Versailles Jules-Hardouin Mansart, è stata restaurata.

Al piano terra l’edificio accoglie gli articoli in pelle, gli accessori, i tessuti, i profumi, i gioielli e gli orologi. L’universo uomo Louis Vuitton si trova invece al piano superiore; il mezzanino è dedicato agli articoli in pelle (calzature, articoli da viaggio e accessori) e alla collezione di abbigliamento formale per lui. Al primo piano invece la linea prêt-à-porter donna, completa di calzature e accessori. Il secondo piano è dedicato al viaggio (qui si possono trovare le Louis Vuitton City Guide e i bagagli) e agli Objets Nomades, gli oggetti di design da viaggio e per la casa, per la prima volta offerti in Francia su base permanente (la selezione di 25 pezzi sarà rinnovata ogni tre mesi). Un servizio di personalizzazione a caldo e il debutto di un angolo Savoir-faire che offre dimostrazioni del tradizionale know-how Louis Vuitton ai clienti completano l’offerta della Maison, fianco a fianco all’Appartement, riservato alle visite private. Due gli atelier funzionanti: l’atelier di alta gioielleria e l’atelier Rare & Exceptionnel, per le star in cerca di qualcosa di davvero unico.

L’arte della Maison. Una selezione di opere d’arte contemporanee, alcune delle quali appositamente commissionate, va ad arricchire gli spazi dell’esclusivo store. 33 creazioni di artisti internazionali (tra cui Laurent Grasso, Yan Pei Ming, Stephen Sprouse, Serge Alain Nitegeka e Paul Nabulumo Namarinjmak) si affiancano a due bauli storici riesumati dagli archivi: il primo è un baule libreria, realizzato su un disegno originariamente progettato da Gaston-Louis Vuitton per uso personale, mentre il secondo è uno Steamer Trunk del 1917.

Le capsule collection esclusive della Maison. La nuova casa di Louis Vuitton a Parigi è celebrata con il lancio del secondo capitolo di Masters, la collaborazione con Jeff Koons. Un nuovo dipinto della serie Gazing Ball, basato sul lavoro di un Maestro francese, verrà lanciato in esclusiva per l’apertura. Le borse e gli accessori in limited edition, tra cui una versione della celebre Capucines in pelle di coccodrillo metallizzata, saranno svelati come anteprima dell’intera linea, che verrà presentata a novembre. Anche gli Objets Nomades presentano le loro edizioni limitate in onore della Maison, come la sensuale seduta Cocoon dei Fratelli Campana e il Talisman Table di India Mahdavi. E per finire, tre parure di gioielli ispirati alla collezione Conquêtes festeggiano l’opening: pezzi unici adornati da tormaline di Paraiba e granati mandarino, oltre all’ultimo arrivato dell’iconico Tambour , il Moon Tourbillon Volant “Poinçon de Genève”, per l’occasione reinterpretato in un pezzo unico realizzato in platino e con 296 diamanti intarsiati sulla cassa e sul movimento.


Potrebbe interessarti anche