#luukontour

#luukontour: da una sponda all’altra del Tamigi

Luca Micheletto
23 agosto 2013

the shard

Quinta giornata assai ricca di impegni che mi ha visto migrare da una sponda all’altra del Tamigi con lo sguardo sempre verso l’alto, verso le nuove avveniristiche costruzioni che hanno cambiato e stanno cambiando lo skyline londinese.
Partito con una rigenerante colazione e con una visita delle spettacolari Jaguar Suite e Cinema Suite accompagnato dalla solare direttrice marketing del 51, Buckingham Gate Annajane Lewis, ho raggiunto la zona della Borsa con il Royal Exchange Mall, ricco di esclusive boutique e sofisticati ristoranti.

tower of london

Abbandonato il distretto finanziario sono andato alla (ri)scoperta della Torre di Londra con le sue stanze tetre, ricordo di tante torture del passato, a cui si oppone lo scintillio dei favolosi Crown Jewels.
Lasciata questa vecchia fortezza medioevale ho percorso il celeberrimo Tower Bridge per poi visitare il Design Museum, fondato nel 1989 e inserito nel 2007 dal Times al secondo posto tra i cinque musei dell’anno.

24-Karat-Afternoon-Tea

Dopo aver passeggiato sulle rive del Tamigi fino alla Cattedrale di Saint Paul, che spero di riuscire a visitare nei prossimi giorni, sono sceso fino a Westminster per poi recarmi in albergo a sperimentare la tradizione assolutamente british dell’Afternoon Tea.
A rendere famoso il 51, Buckingham Gate in tutta Londra è il suo esclusivo 24 Karat Gold Afternoon Tea che comprende champagne Luxor Pure Gold 24K Brut accompagnato dall’immancabile the e da una selezione di prelibatezze dolci e salate create dallo chef Nikhil Vyas sotto la supervisione dell’Executive Chef Vikas Milhoutra. Assolutamente da provare!

british

Dopo questa piacevole pausa rilassante sono corso al British Museum per ammirare da vicino alcuni capolavori che da tanti anni non rivedevo come la celebre Stele di Rosetta, i resti del Partenone e numerose mummie egizie splendidamente conservate.
Una visita di sole due ore che mi ha però permesso di ripercorrere millenni di storia del nostro pianeta dalle splendide antichità di arte islamica ad una interessantissima mostra sull’Illuminismo.
Dopo tanto passato sentivo la necessità di ritornare al presente (se non al futuro) e così ho raggiunto il Westfield London. Questo enorme complesso commerciale ospita tra le altre una elegante ala dedicata al lusso, chiamata The Village, in cui spiccano creazioni ad hoc proposte da brand come Mulberry, Dior, Versace e De Beers.
Una giornata intensa e ricca di emozioni, tra tuffi nel passato e sguardi al futuro, storia e architettura, e ovviamente tra una sponda e l’altra del Tamigi!

Luca Micheletto


Potrebbe interessarti anche