Magical Winter Wedding

staff
24 novembre 2011


Avete deciso di sposarvi durante la stagione invernale? Ecco qualche utile suggerimento.
Innanzitutto dovete decidere se desiderate farlo con il rito civile o con quello religioso. L’organizzazione del primo è generalmente meno impegnativo del secondo, il quale è regolato assai più rigidamente. Inoltre bisogna pensare con largo anticipo alla location, al catering, agli invitati, alle partecipazioni, alle bomboniere, ai fiori, all’abito e a tante altre cose.
Insomma, la parola d’ordine per un matrimonio perfetto è: ORGANIZZAZIONE. Partiamo, dunque, dalle basi.
Ci sono tradizioni ben precise nella divisione delle spese: secondo le regole del Galateo alla famiglia della sposa toccano le partecipazioni, l’abito di nozze della sposa, la cerimonia, il ricevimento, i fiori, l’automobile. Alla famiglia dello sposo, invece, il bouquet, le fedi (solitamente sono regalate dal testimone dello sposo), la casa e l’arredamento della maison – tranne il materasso come tradizione vuole.
L’invio delle partecipazioni deve avvenire almeno due mesi prima delle nozze, preferibilmente scegliendo uno stile classico per il cartoncino (bianco o avorio) e per la scritta, grigia o marrone, in stampatello o in corsivo inglese. Le buste devono essere rigorosamente scritte a mano in bella grafia.
Le fedi per essere eleganti devono essere in oro lucido, senza pietre, con il nome del futuro coniuge e la data delle nozze incisi all’interno dell’anello.
La location ideale per un matrimonio in inverno è senz’altro un castello o una dimora dal gusto retrò. Le cerimonie invernali hanno un particolare fascino: se da un lato le temperature sono rigidissime e fa un gran freddo, dall’altro l’atmosfera magica che si respira in questo periodo consente di potersi sbizzarrire con meravigliose decorazioni, che richiamano la neve e i suoi delicati e soffici fiocchi.
Un insieme di piccoli dettagli in stile nordico renderanno l’atmosfera davvero magica e unica. Una buona idea è quella di utilizzare piccole lanterne dalla luce dorata che possano scaldare l’ambiente, donandogli un sapore romantico e sofisticato. Anche la scelta dei fiori dovrà essere fatta all’insegna di un’eleganza invernale: gypsophila bianca, rosa di Natale, muschio, bacche sono l’ideale.
Per l’abito della sposa – ovviamente anche quello a tema – è consigliabile un manicotto di pelo bianco oltre che un cache-coeur di soffice e morbido cachemire. Per lo sposo un abito scuro in preziosa lana.
Il risultato sarà un matrimonio dal gusto chic e tradizionale.

 

Eleonora Miucci
Il Galateo di Madame Eleonora