Children's

Make Kids Happy

Martina D'Amelio
22 giugno 2014

I Mondiali 2014 sono fonte indiscutibile per le collezioni moda del momento, ma l’evento calcistico più seguito non è solo fashion: è anche charity.

Aiutare i bambini che abitano nelle favelas brasiliane è infatti la mission di Make Kids Happy, un progetto speciale nato dalla collaborazione di LuisaViaRoma e Adidas. L’iniziativa vede protagonista il pallone ufficiale dei Mondiali 2014, “Brazuca”, interpretato da tantissimi designer secondo il proprio stile.

Qualche esempio? Il pallone di Francesco Scognamiglio è rivestito di seta bianca e pizzo mixati a jais e strass; quello di Roberto Cavalli è ricoperto di cristalli neri e oro a formare la classica fantasia zebrata; Marni rende Brazuca scultoreo grazie a una cascata di fiori bianchi, mentre Etro lo ricopre dei propri tessuti fantasia.

I palloni – trasformati in vere e proprie opere d’arte grazie all’apporto dei circa 40 stilisti partecipanti, tra cui si annoverano anche nomi del calibro di Missoni, Dolce & Gabbana, MSGM, Emilio Pucci, Giuseppe Zanotti – sono battuti all’asta su Ebay dal 16 giugno a turni settimanali, fino alla finale di Coppa del Mondo. Il ricavato delle vendite degli esclusivi palloni sarà devoluto interamente a Gol de Letra Foundation, un’associazione che supporta i piccoli delle favelas del Brasile.

In attesa di sapere chi vincerà sul campo da gioco, il mondo della moda registra un’altra vittoria nel campo della solidarietà.

I nomi di tutti i designer partecipanti e le date delle aste del progetto Makes Kids Happy sono consultabili sul sito di LuisaViaRoma.


Potrebbe interessarti anche