Arte

Margiela – The Hermès Years: il genio in mostra ad Anversa

Jennifer Courson Guerra
22 marzo 2017

Quando uno pensa alle città della moda, non può che farsi venire in mente le grandi capitali delle Fashion Week: Milano, Parigi, Londra, New York. Ma nell’affascinante imprevedibilità della creatività couture a volte accadono cose sorprendenti. Una di queste è che Anversa, una piccola cittadina immersa nelle Fiandre, è stata per qualche anno sotto ai riflettori del fashion system grazie a un piccolo miracolo, gli Antwerp Six, un gruppo di designer belgi che negli anni ’80 ha proposto una nuova idea del fare moda. Una prodigiosa coincidenza di menti geniali, tutte lì, in una città con poco più di mezzo milione di abitanti.

Come in tutti i movimenti artistici, anche con gli Antwerp Six chi si trovava più a margine, chi non era perfettamente inserito nella corrente, è passato più gloriosamente alla storia. Martin Margiela, “il settimo degli Antwerp Six”, ha cambiato il concetto di moda per sempre, inventandosi un nuovo tipo di avanguardia, spingendosi là dove nessuno stilista aveva osato.

Nel 1997, Jean-Louis Dumas lo vuole direttore creativo della Maison di cui è CEO: Hermès. Proprio Hermès, il brand di lusso per eccellenza, che si porta dietro 160 di storia all’insegna dello stile classico e senza tempo, sceglie il più estroso dei creativi.

E Margiela compie il suo miracolo. Silenzioso, come sempre, quasi invisibile, lavora sulle forme e sui volumi, rispettando l’eredità della Maison senza stravolgerne il codice estetico. Oggi la città che tanto gli ha dato, Anversa, lo celebra con una mostra. “Margiela – The Hermès Years” sarà al MoMu – Fashion Museum Antwerp dal 31 marzo al 27 agosto 2017. Due volte all’anno il prestigioso spazio espositivo ospita collezioni temporanee dedicate a un tema della moda o a uno stilista in particolare. Questa è la volta di Martin Margiela, il prodigio della couture belga.


Potrebbe interessarti anche