Musica

Marguerite and Armand – concerto DSCH al Teatro alla Scala

staff
13 maggio 2012

Il dramma di un amore impossibile, di un ardore travolgente, quello di Marguerite e Armand, magistralmente narrato da Frederick Ashton e poi ripreso da Grant Coyle. La storia, che ripercorre “La dama delle Camelie” di Dumas figlio, fu infatti ideata da Ashton nel 1963 per Margot Fonteyn e Rudolf Nureyev, con i costumi di Cecil Beaton.
Il trionfo dei sentimenti e della bellezza, l’intensità interpretativa, il fascino di due corpi splendidi – quello dei due divini: Svetlana Zakharova e Roberto Bolle – capaci di incarnare alla perfezione l’essenza  della passione, fanno di quest’opera un grande classico. La musica di Franz Liszt (La lugubre gondola – Sonata in si minore) viene diretta dall’eccellente David Coleman con, al  pianoforte, uno stupendo Davide Cabassi. L’interpretazione, memorabile, ha la forza della danza più pura: una perla unica e intensa, un condensato di emozioni forti che solo il magnetico Roberto Bolle riesce a trasferire ad un pubblico letteralmente in delirio. La Zakharova magnifica, eterea, teatrale e insuperabile. Come sempre.
Dopo Svetlana Zakharova e Roberto Bolle, i cast che si avvicenderanno sono: Marta Romagna con Gabriele Corrado, Petra Conti con Eris Nezha e per finire Massimo Murru accanto a Emanuela Montanari. Il ruolo del Padre verrà sostenuto da Mick Zeni, Alessandro Grillo e Andrea Volpintesta.

Il secondo atto è dedicato al Concerto DSCH di Alexei Ratmansky: un balletto astratto, gioioso e vitaminico, denso di virtuosismi,  sofisticato, dai toni profondamente lirici. La perfetta étoile Svetlana Zakharova ha dominato la scena con Eris Nezha, un preciso Antonino Sutera e il vigoroso Federico Fresi. Un balletto che l’autore ha creato nel 2008 per il New York City Ballet su musica di Sostakovic (Concerto No. 2 in Fa maggiore, Op. 102).
Si alterneranno poi sul podio, gli Scaligeri Francesca Podini con Gabriele Corrado, Petra Conti con Eris Nezha; il trio è composto da Alessandra Vassallo con Antonino Sutera e Federico Fresi, a cui si alterneranno Antonella Albano con Maurizio Licitra e Claudio Coviello e per concludere Stefania Ballone con Antonino Sutera e Federico Fresi.
Un alternarsi di emozioni che rende la serata scaligera indimenticabile.

 

Emanuela Beretta

Fotografie di Rudy Amisano


Potrebbe interessarti anche