Fashion

Marni presenta la Resort Collection

staff
7 settembre 2011


Una linea risoluta e allungata; la severità come nuovo ornamento; curve precise come un diagramma: Marni Resort 2011/12 esplora il lato austero e controllato della femminilità. Il senso della costruzione è grafico e rigoroso; contrapposizioni di colori sostituiscono l’urgenza del decoro. Istintiva ma composta, Marni parla una nuova lingua.
La silhouette è una linea svasata e verticale, che si ferma al ginocchio o è esagerata fino alla caviglia. Pannelli stondati con bordi a contrasto accentuano la verticalità precisa delle gonne indossate con piccole giacche o camicie ad intarsio dalle maniche scultoree. La stessa costruzione caratterizza gli abiti corti e i cappottini severi senza
collo. Gonne a ruota sono indossate con giacche a sacchetto, doppiopetto, dello stesso tessuto. Brevi tuniche dritte portate su pantaloni sottili creano una linea a I; gli abiti a balze hanno una allure pittorica. La tuta nera è una epitome di contegno aggraziato. Frange danzanti e motivi a intarsio introducono un elemento dinamico e inaspettato.
La palette è preziosa e controllata: toni di mattone, rosa polvere, verde oliva, marrone sono mescolati a blu notte, bianco e nero. L’oro aggiunge un tocco scintillante. Le stampe sono esplosioni di fiori giganti; oppure, sono precise e vagamente mascoline: pois grafici e pied-de-poule oversize.
Preziosi e leggeri, i tessuti hanno una mano compatta: crispy cotton, twill di seta, crepe, faille, cady, taffetas tecnico.
Gli accessori includono sandali a tacco alto con cinturino cut-out alla caviglia; sandali dalle alte zeppe, sandali con platform ricoperto di filigrana oro. Le borse sono tote oversize dalla forma arrotondata, duffel bicolori zippate e clutch oversize.
I bijou, rigorosi e sofisticati, sono caratterizzati dalle lunghe nappe di passamaneria che decorano pendenti dalla forma geometrica, o sagomati come farfalle; collier di elementi di ceramica disegnano raggiere intorno al collo; elementi di corno e resina creano girocollo austeri.
Gli occhiali, grandi e tondi, hanno le lenti non completamente chiuse dalla montatura, per un effetto di sorpresa visiva.

 

Luca Micheletto


Potrebbe interessarti anche