Advertisement
Alberghi

Marriott International acquista Starwood Hotel & Resort Worldwide

Francesco Alberico
17 novembre 2015

Earns Marriott

Marriott International ha messo sul piatto 12,2 miliardi di dollari per l’operazione che porterà alla creazione della maggior compagnia di hotel sul pianeta. Numericamente parlando si avranno 1,1 milioni di stanze da offrire in 5.500 location in giro per il mondo.

Starwood porta in dote catene di prestigio come Sheraton, Westin e St.Regis, mentre Marriott già può contare su circa 24 “marchi”, a partire da Courtyard fino a Ritz-Carlton e Fairfield Inn. L’ultimo boom di scalate nel settore alberghiero risale al 2007 quando, tra fusioni e acquisizioni, si raggiunse la quota record di 75,2 miliardi di dollari. Finora nel 2015, invece, se si include anche quest’ultimo deal di Marriot, non si arriva nemmeno ai 50 miliardi. L’accordo rappresenta il più grande nel panorama dei grandi alberghi da quando, nel 2007, il fondo di private equity Blackstone Group ha rilevato Hilton per 26 miliardi di dollari.

L’acquisizione è mista, in parte in azioni e in parte in contanti. Secondo gli accordi, gli azionisti Starwood riceveranno 0,92 azioni di Marriott e 2 dollari cash per azione. Un buon affare per l’AD e presidente di Marriott, Arne Sorenson, che ha definito l’operazione «una opportunità per creare valore e rafforzare la nostra competitività in un mercato in rapida evoluzione».


Potrebbe interessarti anche