Woman

Matelassé: quando la trapunta si fa trendy

Luca Antonio Dondi
23 ottobre 2017

La lavorazione matelassé? Sinonimo di un’eleganza senza tempo, che per l’autunno-inverno 2017/2018 ritorna su borse, calzature ma anche originali capi d’abbigliamento.

A consacrare la fortuna del matelassé fu Mademoiselle Coco Chanel che nel 1955 creò l’icona delle icone: la borsa 2.55. Oggi come allora un must-have per tutte le fashion addicted, l’intramontabile tracolla prima in jersey e poi in pelle d’agnello trapuntata doveva andare incontro ai bisogni di una donna moderna, contemporanea e sempre più indipendente. Molti stilisti, da allora, hanno visto un grande potenziale in questa speciale lavorazione, che dona una certa classe anche al più semplice degli accessori senza bisogno di ricorrere a orpelli o decorazioni ulteriori.

Oggi il matelassé sifa strada non solo su articoli in pelle, borse e scarpe ma persino su abiti più moderni che mai. E se ancora non avete trovato il capo o l’accessorio trapuntato che fa per voi, ecco una gallery alla quale non si può resistere: matelassé, s’il vous plaît!

  • La scarpa da trekking si fa glamour nella versione in pelle matelassé avorio con suola nera in gomma e occhielli dorati firmata Baldinini.

  • Nel 70esimo anniversario della Maison fondata da Christian Dior, la borsa Lady Dior consacrata alla Principessa Diana si colora di un intenso blu navy che mette in risalto la particolare lavorazione matelassé a motivo cannage.

  • Le classiche ballerine di Salvatore Ferragamo dall’effetto trapuntato in contrasto con la punta in vernice e il fiocco in gros grain, tutto rigorosamente ton sur ton.

  • A oltre 50 anni dalla sua nascita, la 2.55 di casa Chanel non perde il suo fascino: per l’autunno-inverno 2017/2018 Karl Lagerfeld la veste di morbida pelle grigio scuro con particolari increspature.

  • L’iconico manico di bambù e la pelle trapuntata balck & white sono protagonisti del bauletto Queen Margaret di Gucci, insieme all’ormai irrinunciabile ape simbolo delle collezioni di Alessandro Michele.

  • La tecnica del matelassé si ritrova sulla pencil skirt in pelle firmata Balmain, arricchita da borchie dorate per un effetto glam-rock.

  • L’effetto trapunta colpisce anche il mocassino Double T di Tod’s in suede marrone.

  • La tracolla di Miu Miu affianca all’iconico matelassé intrecciato color baby blue una cinghia in pitone con fibbia gioiello.

  • La Rockstud Spike firmata Valentino Garavani impreziosisce il matelassé rosso scarlatto con borchie dorate, per una borsa chic e audace allo stesso tempo.

  • Le sneakers total black di Ermanno Scervino alternano parti trapuntate con brillanti colori fluorescenti, per una ricercata attitudine young.

  • Il backpack più cool in velluto matelassé e anelli dorati è firmato Prada.

  • Il classico blazer è rivisitato da Blazé Milano con un modello in spugna bianca caratterizzato dalla lavorazione matelassé a rombi: appealing e contemporaneo.

  • La Quilted Dinky di Coach si contraddistingue per la lavorazione trapuntata in verticale, sperimentata per questa stagione fredda su una colorazione rosa bubblegum.

  • Femminili e sensuali gli ankle boots in pelle matelassé cosparsi da piccoli simboli di radice quadrata, Racine Carrée.

  • S’ispira alle coperte equestri la gonna patchwork imbottita di Peter Pilotto: unica e innovativa.


Potrebbe interessarti anche