Woman

Maths in Style: Milano Moda Uomo

Luca Antonio Dondi
27 giugno 2015

COPERTINA

Da pochi giorni si è conclusa a Milano la Fashion Week maschile dopo un calendario fitto di eventi, presentazioni e, soprattutto, sfilate. Gli stilisti hanno portato in passerella per la collezione primavera-estate 2016 una miriade di stili diversi, prendendo ampiamente spunto da epoche passate, mondi remoti o semplicemente giocando sulla fantasia. Impossibile non aver identificato in alcuni look situazioni d’altri tempi, personaggi celebri o elementi tipici della contemporaneità. Tra le collezioni più brillanti ed evocative, quelle che più di altre ci hanno ricordato davvero qualcosa, compaiono Gucci, Antonio Marras e Dolce & Gabbana: preparatevi, quindi, ad entrare insieme a Luuk Magazine nel nucleo di questi capolavori.

gucci

Da quando Alessandro Michele è entrato in scena come direttore creativo per Gucci, la casa di moda ha cambiato volto. Il mood è esplicitamente Seventies nelle linee, nei volumi e nelle texture, con un vistoso ritorno dell’eterna stampa Guccissima: un nuovo David Bowie calca la passerella della maison fiorentina.

antoniomarras

Antonio Marras, invece, trae ispirazione dal mondo del mare: una serie di marinai, infatti, si veste con le uniformi della Marina americana anni ’50 e, ovviamente, con righe bianche e blu navy un po’ alla Picasso. Tratto distintivo della collezione: i sandali intrecciati con suola tecnica a contrasto, niente stringate o scarpe da barca per i moderni marinaretti di Marras.

dolceegabbana

L’estremo Oriente è stato fonte d’ispirazione per molti designer in queste collezioni. Fra i tanti, Dolce & Gabbana hanno saputo fondere immagini tipiche della cultura orientale con stampe e colori della tradizione siciliana, con l’aggiunta di pratiche espadrillas a completare outfit estivi freschi e colorati.


Potrebbe interessarti anche