News

Matteo Vanzi vince il World’s Most Imaginative Bartender 2013

Caterina Giso
12 giugno 2013

Bombay Sapphire ha nominato vincitore della competion Sapphire World’s Most Imaginative Bartender l’italiano Matteo Vanzi, con il suo nuovo cocktail “Pastorini (Perfect Lady)”.
Matteo ha conquistato il primo posto alla finale mondiale dell’edizione 2013 della competizione, in cui Bombay Sapphire ha invitato barman professionisti provenienti da tutto il mondo a creare un cocktail ispirato alla Toscana, la terra delle bacche di ginepro, ingrediente chiave del gin Bombay Sapphire.

Per festeggiare, il vincitore ci ha invitati ieri ad assaggiare la sua nuova creazione, che rende omaggio alla famiglia che ha ospitato i finalisti del concorso e che si occupa proprio della raccolta delle bacche di ginepro. La location scelta non poteva essere più azzeccata: nel cuore di Milano, la Terrazza Martini offre in una meravigliosa giornata di sole l’occasione ideale per godersi un cocktail così esclusivo.

Per la creazione del cocktail Matteo, che si contraddistingue per la sua personalità genuina, si è ispirato al pic-nic, e ricreando sulla sua work station l’atmosfera giusta ha tirato fuori dal suo cesto gli attrezzi necessari ad un barman professionista. Il “Pastorini (Perfect Lady)” è un cocktail piacevole e fresco, che nasce dall’intreccio tra la passione per la semplicità e la grande esperienza di Matteo; gli ingredienti sono diversi: Bombay ovviamente, ma anche un goccio di Martini Bianco, un’infusione di liquore St Germain, the verde al gelsomino e scorza di pompelmo rosa, aceto balsamico emulsionato con verbena e camomilla, dello sciroppo concentrato fatto in casa, e infine una meringa di bacche di ginepro. Un’esplosione di sapori assolutamente unica!

Caterina Giso

Caterina nella vita si occupa – o vorrebbe occuparsi – di e-book (visitate il sito www.ecandybook.com), e in generale di libri, stampati e non. Ha la passione per i viaggi, per la cucina e un grande amore caramelle di ogni genere. 


Potrebbe interessarti anche