Auto

Mazda CX-3 sceglie Pollini: arriva la limited edition in co-lab

Matteo Giovanni Monti
7 novembre 2017

Mazda CX-3 si rinnova e offre al pubblico una special edition firmata Pollini.

Originariamente presentato al Salone di Ginevra 2015, CX-3 ha fatto breccia nel cuore degli appassionati del marchio e fin da subito si è distinto nel vasto universo dei SUV. Più precisamente, CX-3 rientra nella categoria suv crossover rappresentata da auto compatte pratiche da guidare in città, ma con linee grintose e muscolose. Constatato il successo di questo segmento che sposa le ultime tendenze e resta al passo coi tempi, Mazda non è rimasta  ferma e ha rincarato la dose calando il jolly CX-3 nella veste speciale “tailored” by Pollini.
Ciò che accomuna la tecnologica casa nipponica con l’arte artigianale di Pollini è la qualità dei materiali scelti e la meticolosa cura al dettaglio: gli antichi maestri artigiani Takumi incontrano dunque l’eccellente made in Italy firmato Pollini in una limited edition di soli 101 esemplari che farà felici i fan della casa di Fuchū e non solo.

Le novità sono tante  e di pregio: contiamo, ad esempio, il sedile di guida elettrico con memoria, i cerchi in lega cromati da 18’’, le protezioni cromate in prossimità dei due paraurti, le calotte degli specchietti satinate e infine la targhetta “Pollini” in acciaio. Colpisce al tatto la doppia cucitura dei sedili in pelle Nappa e cattura lo sguardo la bocchetta d’aerazione centrale ad “occhio di Polifemo”. Infine completano “l’edition Pollini”, il porta documenti in pelle e la Vip Card Pollini utilizzabile nei punti vendita ufficiali.

Degna di nota resta la motorizzazione che equipaggia la CX-3. Il propulsore abbinato resta il celebre benzina 2.0 litri SKYACTIV-G  da 120 CV e 240 Nm di coppia massima a 2800 g/min. Questo porta con sé efficienti scelte tecnologiche, quali rapporto di compressione di 14:1, collettore di scarico 4-2-1 e doppia fasatura della distribuzione sequenziale S-VT. In altre parole la risposta sarà più fluida e continua, ma al tempo stesso pronta e reattiva in caso di sorpasso o brusche accelerazioni; il tutto senza andare ad inficiare su consumi e costi di gestione.


Potrebbe interessarti anche